Salvino e Mario Caputo tornano in libertà. Accolto il ricorso al tribunale del Riesame

0

Monreale, 20 aprile 2018 – Salvino Caputo e il fratello Mario Caputo tornano in libertà dopo essere stati posti agli arresti domiciliari il 4 aprile scorso su richiesta della Procura di Termini Imerese nell’ambito di presunti illeciti elettorali. Il tribunale del Riesame di Palermo ha proceduto ad annullare l’ordinanza del Gip di Termini Imerese concedendo la libertà ai due avvocati monrealesi.

Il presidente del tribunale del Riesame, dott. Lorenzo Iannelli, questo pomeriggio ha accolto il ricorso presentato dai legali dei due fratelli, l’avvocato Raffaele Bonsignore e, in aggiunta, gli avvocati Francesca Fucaloro per Salvino e Nicola Nocera per Mario Caputo, ed ha annullato l’ordinanza emessa dal Gip Gallì del Tribunale di Termini Imerese. I fratelli Caputo rimangono comunque indagati nell’ambito dell’inchiesta della procura termitana.

Soddisfatto per il risultato raggiunto Nicola Nocera. “Siamo riusciti a dimostrare – dichiara a FiloDiretto – che non vi erano i presupposti sulla decisione degli arresti domiciliari per il mio assistito durati 16 giorni”.

Per Salvino Caputo e Mario Caputo il giudice ha disposto l’immediata liberazione. Le motivazioni saranno depositate entro 45 giorni.

Rispondi