Monreale, a giorni riaprirà il cimitero, via libera alle seconde case dal 4 maggio

Ristoranti, pasticcerie, gelaterie, bar e pub potranno cominciare a lavorare in regime di asporto

0

“La prossima settimana, finalmente, riapriremo il cancello del cimitero”. Lo ha detto il sindaco di Monreale Alberto Arcidiacono dopo che il presidente della Regione Nello Musumeci ha annunciato l’ordinanza che dà, di fatto, inizio alla Fase 2.

Nel corso delle prossime ore il primo cittadino monrealese darà disposizioni per la riapertura del cimitero monrealese, rimasto chiuso dai giorni in cui è stata proclamata la “zona protetta” in tutta Italia dal presidente del Consiglio Conte.

Per consentire l’accesso al cimitero dovranno essere seguite, con molta probabilità, alcune misure quali il distanziamento tra i cittadini o l’accesso scaglionato. Solo ipotesi al momento, che saranno messe al vaglio dalla giunta per poter consentire la fruizione del camposanto in tutta sicurezza.

L’apertura dei cimiteri arriva in seguito alla decisione del Presidente della Regione Nello Musumeci di firmare un’ordinanza contenente alcune “forzature”, come ha detto lo stesso Governatore. Tra queste c’è proprio la riapertura dei cimiteri.

L’ordinanza, firmata oggi e in vigore dal 4 al 17 maggio, si muove all’interno delle linee guida fissate da Roma ma prevede qualche concessione in più per la Sicilia. A cominciare dal permesso alle famiglie di potersi trasferire nelle seconde case, a patto che non facciano la spola con la principale abitazione, ma vi rimangano per la stagione. Disco verde anche per l’asporto ai ristoranti, pasticcerie, gelaterie, bar e pub, con il divieto di consumare nei locali e nelle adiacenze. Si può accedere al cimitero e acquistare fiori e piante.

Un’attenzione, nell’ordinanza, anche verso gli animali da affezione per i quali sarà consentita la tolettatura. Novità pure per le società sportive che sono autorizzate a iniziare attività amatoriali di corsa, tennis, pesca, ciclismo, vela, golf ed equitazione.

Rispondi