Violento pestaggio a Monreale, vestiti sporchi di sangue nella casa dell’arrestato

La ragazza di 15 anni avrebbe chiamato il padre che si è fatto trovare insieme al figlio nei pressi della fermata

0

Giungono nuovi particolari dopo la violenta aggressione a Monreale ad opera di un 43enne e del figlio di 17 anni ai danni di un ragazzo di 25 anni. L’aggressione si consumata ieri sera – erano circa le 21 – alla fermata del 389 in via Benedetto d’Acquisto.

LEGGI QUI

Dietro all’aggressione ci sarebbe un diverbio che sarebbe avvenuto sul bus 389 che da Palermo conduce sino a Monreale tra la vittima dell’aggressione e la figlia dell’uomo di 43 anni. I protagonisti della vicenda sono tutti monrealesi.

L’uomo di 43 anni è stato arrestato questa notte dai carabinieri di Monreale ed è accusato, insieme al figlio di 17 anni, di avere aggredito in modo violento un giovane monrealese. La ragazza di 15 anni avrebbe chiamato il padre che si è fatto trovare insieme al figlio nei pressi della fermata in via Benedetto d’Acquisto.

I due dopo avere fermato il giovane lo hanno picchiato in modo violento. Il giovane è stato soccorso dai sanitari del 118 e portato in ospedale all’Ingrassia. La prognosi per il ragazzo è riservata. I militari poco dopo sono risaliti ai due aggressori. Sono andati in casa e hanno trovato i vestiti sporchi ancora di sangue. Il padre è stato arrestato e condotto in carcere, il figlio di 17 anni denunciato a piede libero.

Rispondi