Incendio a Bisacquino danneggia l’impianto di compostaggio, indagini

Una notizia che mette in allarme visti i roghi dei giorni scorsi che hanno interessato altri impianti di smaltimento di rifiuti sull'Isola

0

Un incendio è divampato nel tardo pomeriggio di oggi all’interno dell’impianto di compostaggio di Bisacquino di proprietà della curatela fallimentare dell’ATO Palermo 2.

L’incendio è stato già domato e ignote sono al momento le cause del rogo. Una notizia che mette in allarme, visti i roghi dei giorni scorsi che hanno interessato altri impianti di smaltimento di rifiuti sull’Isola.

La notizia è stata anche ripresa dall’assessore regionale ai Rifiuti, Alberto Pierbon. “È accaduto di nuovo, un incendio è divampato qualche ora fa nell’ex impianto pubblico di compostaggio di Bisacquino. Sono in contatto con il colonnello Matteo Amabile, commissario della Srr Palermo Ovest che ci ha aggiorna in tempo reale”.

In questi giorni la Srr e i sindaci del territorio stavano lavorando per ottenere la restituzione del bene che è sotto curatela fallimentare. “Riattivandolo avremmo un altro impianto pubblico su cui contare per trattare l’umido e garantire un servizio più efficiente e meno costoso ai cittadini – continua l’assessore -. Stiamo attendendo di capire le cause del rogo, sul posto ci sono i vigili del fuoco, i carabinieri, la protezione civile. Domani ne sapremo di più, ma qualunque sia la causa di certo saremo ancora più determinati nel portare avanti il progetto di riattivazione del sito”.

Sull’episodio, adesso, saranno aperte indagini da parte delle autorità al fine di risalire alle cause e alle responsabilità.

Rispondi