Prete positivo nella Diocesi di Monreale, altri due in quarantena

Il caso di Coronavirus riguarda San Giuseppe Jato

0

Un sacerdote della Diocesi di Monreale è risultato positivo al Coronavirus e altri due sono in isolamento domiciliare.

Il caso di Coronavirus riguarda San Giuseppe Jato e rientra tra i casi confermati nei giorni scorsi. Non forniamo il nome del sacerdote per regioni di privacy e per rispetto della persona, nonostante nel centro jatino la notizia si sia già sparsa a macchia d’olio. In tanti pregano per le sorti del sacerdote, che è ricoverato in un ospedale di Palermo.

Intanto sono state sospese le Prime Comunioni e dopo la notizia, altri due preti, entrati in contatto con il sacerdote positivo, sono stati messi in isolamento domiciliare in attesa del tampone. La notizia è stata data dagli stessi parroci della Parrocchia del SS Redentore e di San Nicola di Bari che hanno comunicato di essere in quarantena.

“Ci siamo sottoposti all’esame del tampone per il Covid-19 e fino a quando non avremo risultati ci siamo messi in auto-isolamento fiduciario. Le celebrazioni per questa domenica subiranno delle variazioni: ore 8,30 – 11,30 e 18,30. È sospesa la messa delle 10 e quella festiva del sabato”.

La curia arcivescovile di Monreale ha dato incarico ad una ditta il compito di disinfezione e sanificazione della nostra chiesa madre con l’impiego del termonebbiogeno a caldo.

Rispondi