Un successo le Vie dei Tesori, scoperti luoghi e siti preziosi di Monreale

Nonostante il periodo particolare legato all’emergenza Covid-19, l’edizione delle Vie dei Tesori a Monreale é stato un vero successo

0

Si chiude con un bilancio oltre le attese l’edizione 2020 de Le Vie dei Tesori che ha permesso di mettere in mostra per 4 weekend le bellezze artistiche e naturalistiche che hanno incantato i visitatori.

Nonostante il periodo particolare legato all’emergenza Covid-19, l’edizione delle Vie dei Tesori a Monreale é stato un vero successo. Rispettando tutte le misure previste dai Dpcm, é stato comunque possibile conoscere ed visitare incantevoli luoghi e siti monrealesi. “Sono particolarmente grato – ha dichiarato il sindaco Alberto Arcidiacono – che con grande rispetto per le regole le bellezze della nostra città siano state inserite e rese fruibili in questo grande progetto e mi auguro che possa diventare sempre più ambizioso”.

LEGGI ANCHE:
Il Duomo di Monreale osannato dal Corriere della Sera, "L'acustica dell'oro"

“È stato un successo – ha affermato l’assessore ai Beni Culturali e Unesco Ignazio Davì- abbiamo “aperto” i nostri tesori e reso fruibile ai tanti curiosi visitatori la ‘bellezza diffusa di cui è ricca la nostra città. In un periodo difficile come questo, tutto è stato reso possibile grazie ad un grande gioco di squadra, ad un gruppo affiatato dalle grandi potenzialità”. Davì ha voluto ringraziare l’Arcidiocesi Di Monreale, la Pro-Loco Monreale ed in particolar modo la presidente della pro loco Monreale Amelia Crisantino, l’ associazione culturale Venero, il Comitato Pioppo Comune e la famiglia la Bruna. “Il mio più sentito ringraziamento va a tutti i volontari e ai tanti ragazzi che hanno reso possibile questa manifestazione – aggiunge Davì -. È stato fatto un primo importante passo verso la valorizzazione dei nostri Beni Culturali. I numeri delle visite, sebbene il periodo, sono davvero interessanti e meritano una attenta riflessione”.

“Sono contenta – ha concluso Amelia Crisantino presidente della Pro Loco Monreale – di avere composto una squadra che aspetta solo di misurarsi con altre imprese e i ragazzi sono stati fantastici. Adesso siamo un gruppo consapevole delle proprie potenzialità. L’assessore Ignazio Davì ha creduto in questo progetto e con grande determinazione lo ha portato avanti, io ho fatto la mia parte, l’Arcidiocesi è stata molto disponibile.
Monreale ha bisogno del nostro entusiasmo, della nostra energia, delle nostre competenze: il futuro si crea giorno per giorno, e col nostro impegno possiamo contribuire a migliorarlo”.

LEGGI ANCHE:
Arriva a Monreale la Targa Florio, commossi ricordi di Ugo Campione e Nicola Giacopelli
SEGUICI SU FACEBOOK
Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.