Monreale, focolaio in casa di riposo, Arcidiacono chiede il controllo dell’Asp

Il caso è stato sollevato ieri dopo che il 12 novembre è deceduta una donna di 84 anni all'ospedale Civico di Palermo

0

Si aggrava la situazione all’interno dell’alloggio per anziani di Monreale dove è scoppiato un focolaio di Covid-19 tra gli anziani ospiti. Lo fa sapere il sindaco di Monreale, Alberto Arcidiacono, che è in continuo aggiornamento con i titolari della struttura Casa Famiglia Benessere E Vita.

Il caso è stato sollevato ieri dopo che il 12 novembre è deceduta una donna di 84 anni all’ospedale Civico di Palermo. La donna soffriva di patologie pregresse ma è morta a causa delle complicazioni legate al Covid-19. Nei giorni precedenti un altro uomo, sempre ospite dell’alloggio, era deceduto al Civico. Era risultato anche lui positivo. Da lì la decisione di eseguire i tamponi su tutti gli anziani ospiti. Erano 8 su 24 i positivi. Un’altra donna, anche lei con alcune patologie, è ricoverata al momento, in gravi condizioni nel reparto di terapia intensiva del nosocomio palermitano.

Il sindaco Arcidiacono ha chiesto l’attivazione delle autorità sanitarie per eseguire un controllo all’interno della casa alloggio per anziani. “Se la situazione dovesse precipitare – ha detto Arcidiacono – chiederemo il trasferimento degli ospiti in una struttura idonea”.

Rispondi