Natale è speranza, acceso l’albero nella piazza di Monreale (FOTO)

0

 

Si accende in Piazza Vittorio Emanuele sotto il Palazzo comunale, l’albero di Natale, in una atmosfera di grande sobrietà, considerato i periodo di pandemia, che stiamo vivendo.

Il sindaco Alberto Arcidiacono, gli assessori, il presidente del consiglio comunale Marco Intravaia e una rappresentanza di consiglieri comunali, hanno voluto essere presenti all’accensione delle luminarie che abbelliscono la pianta ornamentale, per inviare un messaggio natalizio in un momento storico veramente unico.
“In questo momento di grande fragilità – sono le parole del primo cittadino Alberto Arcidiacono – la forze della condivisione dia a tutti noi la capacità di accendere la speranza e colorare la nostra città delle emozioni proprie di un Natale autentico , fondato sulla fratellanza e soprattutto sulla solidarietà” .
L’amministrazione ha deciso di creare un’atmosfera natalizia all’insegna della sobrietà e soprattutto dell’economicità .

“Ringrazio il Corpo Forestale della Regione Siciliana per la vicinanza che sempre dimostra al nostro territorio, sottolineata dalla donazione dell’abete da addobbare in occasione delle festività natalizie, un piccolo gesto dal grande valore simbolico”. Sono le parole con cui il presidente del Consiglio comunale Marco Intravaia ha accompagnato l’accensione dell’albero.

“Insieme al sindaco Alberto Arcidiacono abbiamo voluto un albero vero, un bell’albero, affinché le sue luci diradino un po’ le angosce che accompagnano la nostra vita quotidiana in questo periodo difficile. La nostra città ricorda i concittadini che si sono spenti a causa del Covid e i tanti che stanno soffrendo o hanno sofferto a causa di questo terribile virus, per le sue conseguenze sanitarie, ma anche indirette, legate alla crisi economica. Il Natale è un periodo di speranza e rinascita e le sue luci, sugli alberi di Natale o sul presepe, simboleggiano la voglia di andare avanti in mezzo alle difficoltà. Quest’albero è un dono a Monreale, che non vuole perdere fiducia nel futuro e continua a tenere in vita nei ricordi e nelle preghiere chi ci ha lasciato”

Rispondi