Quelle finte campane, tormento dei residenti (VIDEO)

Gli stessi residenti hanno segnalato più volte il problema

0

A suon di campane veniva scandita un tempo la via nei borghi. Era un suono gradevole. A festa suonavano le campane la domenica, a Natale, a Pasqua. I rintocchi indicavano l’ora del giorno. Da tempo però quel “don, don” delle campane, almeno nella chiesa di Santa Teresa di Monreale, è stato sostituito da megafoni “gracchianti”. Così li definiscono i residenti delle vie vicine.

Sono gli stessi residenti, di via Prestituccio e via Aldo Moro, che hanno segnalato più volte il problema. La questione è però rimasta senza una soluzione a quelle campane finte continuano a suonanare a tutto volume.

“Oltre che proibire i botti a capodanno si dovrebbe vietare il suono falsato delle pseudo campane gracchianti che ho a 20m in linea d’aria e non solo io”, dice un residente. “Soprattutto la domenica mattina c’è gente che aspetta questo giorno per poter dormire più a lungo visto che gli altri giorni della settimana si deve svegliare alle 6, ed in alcuni casi anche prima”.

Una soluzione, un compromesso, potrebbe essere quello di abbassare di molto il volume e di rivolgere i magafoni verso la Circonvallazione. Una proposta avanzata dai tanti residenti esasperati.

Rispondi