MonrealeLive.it
Giornale Online di Monreale

Divorzio a Monreale, il Mosaico prende le distanze da Arcidiacono

Da oggi dunque il movimento che era risultato fondamentale per l'elezione del sindaco passa all'opposizione

Non è andata a buon fine la trattativa tra il Mosaico e il sindaco Arcidiacono che siglano un divorzio consensuale. Da oggi dunque il movimento che era risultato fondamentale per l’elezione del sindaco passa all’opposizione dopo una crisi iniziata formalmente sabato scorso ma che era iniziata da settimane se non da mesi. Compito del sindaco sarà ora quello di trovare nuovi sostenitori in Consiglio Comunale, un’operazione che sarebbe già stata avviata.

Il Mosaico passerà all’opposizione

Le flebili speranze di un rappacificamento si spengono oggi, dopo un vertice tra il portavoce de Il Mosaico, Roberto Gambino, e il sindaco. Troppo lontani i punti di vista sulla gestione della macchina amministrativa.

“Abbiamo dato fiducia al progetto politico e condiviso il programma del sindaco Alberto Arcidiacono, contribuendo alla sua elezione. Oggi, purtroppo, dobbiamo registrare che sono venuti meno molti degli elementi di sintonia che avevano permesso la nostra diretta collaborazione” Ha dichiarato  Roberto  Gambino portavoce de “Il Mosaico”.

I motivi del divorzio

“Abbiamo atteso a lungo un cambio di passo, sia sul pieno coinvolgimento del nostro Movimento che su alcune questioni amministrative che riteniamo prioritarie, in primis una maggiore attenzione sulla situazione finanziaria del Comune e sulla programmazione e progettazione in ambito sociale. La vicenda del Cimitero in project Financing da realizzare a Piano Renda ha evidenziato, in modo marcato, divisioni e divergenze sul metodo di governo e sulla concreta visione di città; un progetto che rischia di avere conseguenze pesanti sia per il Comune che per i cittadini”.

L’impegno del Mosaico all’opposizione

“Il Mosaico si è costituito per dare un contributo costruttivo alla nostra città e oggi, più di ieri, siamo consapevoli che questo è il momento per ricostruire e favorire la crescita civile della nostra comunità. Il progetto civico da cui siamo partiti risulta, a nostro parere, compromesso. L’impegno per Monreale del Mosaico, in ogni caso, continuerà”.

Stop ad assessori e incarichi politici

“In coerenza con quanto detto, tutti gli esponenti del Mosaico, che ricoprono incarichi istituzionali o concordati con la maggioranza che sostiene l’attuale amministrazione comunale, stanno provvedendo a presentare formali dimissioni, così come comunicato per le vie brevi al Sindaco. Continua Gambino.  Le dimissioni riguarderanno i seguenti incarichi: l’Assessorato e le deleghe in capo ad Ignazio Davi’, la Vicepresidenza del Consiglio Comunale, la Presidenza della terza Commissione Consiliare e la Presidenza della Consulta di Villaciambra”.

SEGUICI SU FACEBOOK
Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.