MonrealeLive.it
Giornale Online di Monreale

Pasqua blindata anche a Monreale, posti di blocco ed elicotteri dei Carabinieri

Militari del 9° Nucleo Elicotteri Carabinieri di Palermo sorvoleranno anche Monreale

Controlli dei carabinieri anche a Monreale durante la zona rossa pasquale. Posto di blocco lungo le strade ed elicotteri in cielo controlleranno gli spostamenti sul territorio.

In provincia di Palermo, secondo il piano del dispositivo di sicurezza deciso in sede di Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica, l’Arma dei Carabinieri sta concorrendo con posti di controllo su strada e con il puntellamento a presidio delle aree verdi ad accesso interdetto per le festività pasquali.

In provincia, l’Arma assicura in via esclusiva la vigilanza sui Comuni in zona rossa di Ciminna, Mezzojuso, Ventimiglia di Sicilia, San Mauro Castelverde, Borgetto e Caltavuturo, ed in concorso con alter forze di Polizia a Trabia e Partinico. Oltre al pattugliamento dei centri storici della provincia, verranno predisposti posti di controllo sulle principali arterie intercomunali, svolti in maniera dinamica dalle Stazioni dislocate capillarmente sul territorio.

Appannaggio, invece, della sola Arma anche la vigilanza del tratto litoraneo di competenza, fra Isola delle Femmine e Balestrate, nonchè delle restanti zone costiere dove è unico presidio di polizia presente, come quelle dei Comuni di Campofelice di Roccella e Finale di Pollina, e dell’isola di Ustica.

I controlli su strada verranno integrati con una vigilanza dall’alto: militari del 9° Nucleo Elicotteri Carabinieri di Palermo sorvoleranno, per tutto il weekend di Pasqua, entrambi i versanti della provincia, ed in particolare il cielo sopra Cefalù, Lercara Friddi, Monreale e Partinico fino a Balestrate.

I militari impiegati saranno in media 150 al giorno nella sola città di Palermo, con il supporto dei Carabinieri Forestali, muniti di drone per la vigilanza sulle aree verdi , e della Compagnia d’Intervento Operativo del 12° Reggimento Carabinieri “Sicilia”, e circa 350 al giorno in provincia. A questi si aggiungerà anche personale della Polizia Municipale dei vari Comuni interessati.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.