MonrealeLive.it
Giornale Online di Monreale

Chiuso il fiume Sant’Elia, l’amministrazione media per la riapertura

Il sindaco cercherà di convincere la proprietà a concedere il passaggio

Delusione a Monreale e a Pioppo per la chiusura di un tratto del percorso del fiume Sant’Elia. Un percorso all’interno di una suggestiva attrazione naturale, che era diventata nel corso degli ultimi mesi metà di decine di visitatori al giorno.

Il tratto iniziale del torrente Sant’Elia era stato oggetto di una vasta operazione di bonifica e sistemazione ad opera di volontari e operai forestali inviati dall’assessorato all’Ambiente della Regione Siciliana. Il FAI lo ha inserito tra i luoghi del cuore.

Nei giorni scorsi uno dei proprietari di un terreno che confina con il torrente ha però installato una rete metallica ed un cartello che segnala il divieto di accesso e la proprietà privata. Nessun reato è stato compiuto, lo diciamo subito, ma la chiusura del percorso ha vanificato il lavoro svolto dai tanti volontari che avevano reso possibile la rinascita del fiume.

Cosa accadrà adesso? L’amministrazione comunale è già stata informata. Nel corso dei prossimi giorni, secondo quanto trapela, il sindaco di Monreale cercherà di mediare con la proprietà e di cercare un compromesso. Obiettivo è non vanificare lo sforzo fatto sino ad oggi da parte di tante persone che hanno avviato un percorso virtuoso di valorizzazione della risorsa.

La riqualificazione del Sant’Elia, tra l’altro, è inserita in un progetto ancora più ampio; quello della valorizzazione del fiume Oreto su cui è già stata avviata dalle amministrazioni comunali di Palermo, Monreale e Altofonte una progettazione volta alla nascita di un parco fluviale.

SEGUICI SU FACEBOOK
Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.