Monreale e il caldo torrido, rubinetti a secco e corrente elettrica a intermittenza

Intanto anche oggi si prevede una giornata di forte caldo

0

MONREALE – Continui cali di tensione e interruzioni che durano qualche minuto. Sono gli effetti del grande caldo che sta attraversando la Sicilia e che anche a Monreale si fa sentire. Dalle prime ore d’ieri il gran caldo ha fatto sì che anche a Monreale aumentasse il consumo di energia elettrica per l’aumento esponenziale dell’utilizzo dei condizionatori d’aria. Così per tutta la giornata si sono verificati cali di tensione e interruzioni che hanno reso non facile la vita soprattutto all’interno delle attività commerciali.

L’interruzione dell’energia elettrica però, come ha confermato stamani il Comune di Monreale, ha interessato anche le pompe di sollevamento del pozzo Rinazzo che si trova a San Martino delle Scale. L’Enel ha comunicato il grave problema nelle pompe che comporterà disagi per tutta la frazione montana monrealese ma anche per tutta la parte alta di Monreale, dalla Carrubella fino a Via Regione Siciliana. “Causa disservizi Enel purtroppo si sono spente le pompe del Pozzo Rinazzo di San Martino, pertanto attualmente non possiamo erogare acqua a San Martino delle Scale e nella parte alta di Monreale”, questo il comunicato dell’amministrazione comunale.

Intanto anche oggi si prevede una giornata di forte caldo. Il dipartimento di Protezione civile ieri ha diramato una allerta arancione per rischio incendi e ondate di calore. La temperatura percepita sarà di oltre 36 gradi.

SEGUICI SU FACEBOOK
Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.