Caro pane, a Monreale aumenta del 30% ma in vista nuovo rincaro

I panificatori monrealesi adeguano i prezzi ai costi di produzione, verso il secondo aumento

0

Caro pane a Monreale. Anche in paese il pane da oggi, e in qualche caso da domani, costerà più caro. Lo aveva anticipato Monrealelive qualche giorno fa. Il prezzo infatti lievita (è il caso di dirlo) fino al 30 percento. Ma all’orizzonte potrebbe presentarsi un altro aumento ancora più consistente.

Ogni panificatore monrealese applicherà un aumento causato, a sua volta, dall’aumento del prezzo della farina e delle altre materie prime. Non solo, la stangata è causata anche dall’aumento del prezzo dell’energia elettrica, del gas, della manodopera, delle spese di sanificazione. Insomma, i panificatori, che hanno cercato in tutti i modo di evitare fino ad oggi l’aumento, adesso sono costretti ad applicarlo perché è il mercato stesso che lo impone.

“Da 20 anni a questa parte il prezzo del pane di Monreale, bianco, di grano duro e di rimacinato, era rimasto sostanzialmente invariato – spiega a MonrealeLive Gianni Massaro, del panificio omonimo che si trova in chiasso Bruno -. L’unica variazione è stata registrata negli anni passati a causa del cambio Lira-Euro”.

A pesare sull’aumento del pane è soprattutto il prezzo della farina. “I prezzi della materia prima stanno aumentando a dismisura – aggiunge Massaro -. L’aumento era inevitabile per riuscire a mantenere gli stessi standard di qualità offerti sino ad oggi”.

Tra i panificatori monrealesi c’è però qualcuno che non ha ancora adeguato i prezzi all’aumento, pensando di poter ammortizzare l’aumento applicando prezzi più alti solo su pizze, sfincioni, rosticceria e biscotti. Diverso discorso invece, nelle frazioni di Monreale dove il pane costa di più gia da oltre un anno. Vedi Pioppo e Aquino.

Ma all’orizzonte si intravede un altro aumento del prezzo del pane. Ago della bilancia sarà ancora il prezzo della farina che dai mulini viene venduta sempre più cara a causa delle spese di produzione che aumentano ogni giorno. Un cane che si morde la coda ma a pagarne le spese saranno i consumatori finali.

Nelle prossime settimane i panificatori potrebbero applicare un nuovo aumento. Un panino da 100 grammi, così facendo, potrebbe arrivare a costare anche 40 centesimi di euro. Intanto il prezzo del pane di Monreale al chilo toccherà i 2,80 euro.

SEGUICI SU FACEBOOK
Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.