A Monreale va in scena la prevenzione del tumore, screening, spettacoli e mostre in piazza

0

Una mostra per sensibilizzare e promuovere gli screening oncologici, ma soprattutto un’occasione per riflettere e confrontarsi sui temi della prevenzione. Mercoledì prossimo 22 settembre Monreale ospiterà un’intera giornata dedicata alla promozione della salute.

Alla kermesse prenderanno parte il presidente della Regione Musumeci, l’assessore alla Salute Razza, il presidente dell’Ars Miccichè, il vescovo di Monreale Pennisi e il sindaco di Monreale Arcidiacono.

Dalle 10 alle 18 in Piazza Guglielmo II i camper dedicati dell’Asp di Palermo saranno a disposizione degli utenti per effettuare la mammografia (nell’ambito dello screening del tumore alla mammella), il pap test (screening del tumore al collo dell’utero) e distribuire il soft test (per la ricerca del sangue occulto nelle feci, nell’ambito dello screening del tumore al colon-retto). In un altro ambulatorio mobile sarà possibile anche vaccinarsi contro il covid.

Alle ore 18.30, su un palco montato nella stessa Piazza Guglielmo II di Monreale, è in programma un momento di confronto e dibattito – moderato dal Vicedirettore nazionale della TGR Rai, Roberto Gueli – sull’importanza degli screening. Sono previsti gli interventi del Presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci, del Presidente dell’Assemblea Regionale Siciliana, Gianfranco Miccichè, dell’Assessore regionale alla Salute, Ruggero Razza, dell’Arcivescovo di Monreale, Mons. Michele Pennisi, del Sindaco di Monreale, Alberto Arcidiacono e del Direttore generale dell’Asp di Palermo, Daniela Faraoni.

LEGGI ANCHE:
A Monreale la 63esima Settimana di Musica Sacra dell'Orchestra Sinfonica

E’ prevista la partecipazione artistica della Burnout band, composta da professionisti della sanità.
Al termine (ore 19.30), nella Sala Pietro Novelli del Complesso Monumentale Guglielmo II di Monreale, è prevista l’inaugurazione della mostra dell’Assessorato della Salute con le foto del maestro Fabrizio Villa, dal titolo “Cuori Intatti”. In esposizione 17 scatti che raccontano la forza della vita dopo le ferite della malattia. Sedici donne ed un uomo (perché il tumore al seno può colpire anche loro) si sono messi a nudo davanti all’obiettivo dell’autore, fotogiornalista, che da sempre racconta con sensibilità i tempi in cui viviamo, per mostrare le proprie cicatrici e testimoniare la necessità e l’importanza della diagnosi precoce.

LEGGI ANCHE:
Monreale, arriva un weekend colmo di eventi
SEGUICI SU FACEBOOK
Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.