Il Crocifisso al Duomo di Monreale torna a splendere, una giornata di studio

La Studio giornata in occasione del restauro del monumentale Crocifisso ligneo del Duomo della fine del XVI sec.

0

Il prossimo Lunedì 27 settembre 2021 alle 17 nella Basilica-Cattedrale di Monreale si celebrerà una Giornata di Studio in occasione del restauro del monumentale Crocifisso ligneo del Duomo della fine del XVI sec. Il restauro è iniziato nel 2017 ed è stato curato dalla Soprintendenza ai BB.CC.AA. di Palermo, dalla dott.ssa Maria Concetta Reginella e la dott.ssa Anna Tschinke, grazie ad un contributo della Fondazione Sicilia che ha coperto il 50% delle spese e ai fondi della Basilica Cattedrale.

La giornata di studio, ha come obiettivo quello di raccontare il mecenatismo artistico di Ludovico II De Torres che, grazie ai suoi contatti romani, volle accompagnare i suoi cambiamenti ecclesiali con una committenza che guardasse alle maestranze dell’Urbe, sottolineando la sua adesione alla Riforma Cattolica indicata dal Concilio di Trento.

LEGGI ANCHE:
A Monreale arrivano le opere dell'artista internazionale Cacon La Cesse

Sarà il prof Maurizio Vitella, dell’Università di Palermo a far vedere questo “Vescovo della Riforma Cattolica”, mentre il prof. Andrea Bacchi, della Fondazione Federico Zeri – Università di Bologna ci racconterà di “Un bellissimo e grandissimo Crocefisso di legno, venuto da Roma”.

Un crocifisso di tale imponenza, suscita la domanda più evidente sull’autore al quale forse il prof Bacchi darà precise indicazioni di ricerca, come anche il collegamento, che fortuitamente da questi studi è sorto con il San Giovanni Battista, opera scultorea in bronzo che si trova nella Cattedrale.
Sarà il prof. Fernando Loffredo, della State University of New York at Stony Brook, a rivelarci le grandi scoperte su “Il San Giovanni Battista – Torres e la grande scultura romana a cavallo tra i due secoli” conducendoci anche verso una precisa indicazione sull’autore.

LEGGI ANCHE:
Monreale, militare trova borsello pieno di soldi e lo consegna ai Carabinieri

Sulla stessa scia che collega Roma a Monreale sarà l’intervento del prof. Tancredi Farina, della Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio per le province di L’Aquila e Teramo, che collocherà la “Scultura romana a Monreale” esplicitando quella che fu la committenza di Ludovico II de Torres per la cappella di San Castrense. Interverranno alla giornata oltre Mons. Michele Pennisi, Arcivescovo di Monreale, anche l’Avv. Raffaele Bonsignore, presidente della Fondazione Sicilia, e la direttrice del Museo Diocesano di Monreale, prof.ssa Maria Concetta Di Natale. Coordinerà i lavori don Nicola Gaglio, arciprete Parroco della Cattedrale di Monreale.

SEGUICI SU FACEBOOK
Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.