Nessuna overdose per Vittoria, i Carabinieri di Monreale scavano nella sua vita

I primi dati dell'esame autoptico dicono che non vi è un’indicazione precisa sulle cause del decesso

0

Nessuna overdose da sostanze stupefacenti alla base della morte di Vittoria Campo. Lo dicono i primi esiti dell’autopsia eseguita all’istituto di Medicina Legale del Policlinico. L’inchiesta che riguarda la tragica scomparsa della giovane palermitana residente a San Martino delle Scale quindi prosegue.

I Carabinieri della Compagnia di Monreale continuano a scavare nella vita della giovane calciatrice. Esclusa la morte violenta visto che sul corpo non vi era alcun segno di violenza, esclusa la correlazione con il vaccino visto che la ragazza non aveva ricevuto nemmeno la prima dose. Ora viene esclusa anche la possibilità che Vittoria abbia ingerito un mix di droghe.

I primi dati dell’esame autoptico dicono che non vi è un’indicazione precisa sulle cause del decesso ma, come si legge su Repubblica, tutte le cause sono comunque ancora possibili e soltanto gli esami istologici su frammenti di tessuto di tutti gli organi e lo screening tossicologico completo potranno far luce sulla tragedia di lunedì.

Un secondo straziante dolore per i genitori dopo la morte del fratello Alessandro, trovato senza vita il primo settembre a Favignana.

Intanto, i carabinieri della Compagnia di Monreale stanno ricostruendo gli ultimi giorni di vita della giovane. Soprattutto per quanto accaduto la sera del 31 ottobre. Vittoria aveva partecipato ad una festa e in quelle ore potrebbe aver assunto altre sostanze, anche a sua insaputa. Le indagini dei militari si approfondiscono soprattutto gli ultimi mesi, da quando un infortunio
al ginocchio aveva costretto Vitto-
ria Campo ad appendere gli scarpi-
ni al chiodo. Un evento traumatico che aveva cambiato la ragazza.

Intanto il funerale di Vittoria Campo, inizialmente previsto per ercoledì 3 novembre, in Abbazia, è stato rinviato a
lunedì 8 novembre.

SEGUICI SU FACEBOOK
Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.