Monreale: salgono i positivi ma la situazione rimane stabile

0

MONREALE – Quasi un centinaio di nuovi positivi in poco più di 24 ore a Monreale, ma la situazione rimane comunque stabile per via dell’alto numero di vaccinati. Ad oggi infatti più del 98% dei positivi monrealesi è a casa con una leggera influenza o qualche linea di febbre. I cittadini ricoverati sono soltanto 4 non vaccinati.

La contagiosità della variante Omicron ha fatto aumentare in maniera preoccupante i nuovi positivi in tutta Italia, soltanto ieri sono stati trovati 170 mila nuovi contagiati, numeri che preoccupano.

Intanto il presidente Nello Musumeci ha avvertito che se l’andamento epidemiologico in Sicilia dovesse continuare così l’isola entrerà irrimediabilmente in zona arancione.

Il ritorno della Sicilia in zona arancione, dopo poco meno di un anno dall’ultima volta, causerebbe gravi danni all’economia.

La cittadina di Monreale – nonostante questo improvviso aumento dei contagi – è fra i comuni con meno positivi della provincia di Palermo

Il merito è senza dubbio dei molti cittadini virtuosi che hanno deciso di vaccinarsi per il proprio bene e per quello della comunità. Ad oggi a Monreale l’80% degli abitanti ha avuto somministrata almeno una dose.

Un significativo aiuto alla lotta contro il Covid-19 è stato dato dal Comune.

Dall’inizio del 2021 ad oggi sono stati organizzati – in sinergia con l’ASP di Palermo – moltissimi hub vaccinali. Una campagna pro-vax che nel lungo periodo sta dando i risultati sperati.

L’anno scorso in questo periodo a Monreale contavamo i morti, oggi invece i malati a casa con la febbre o l’influenza.

Il bollettino di ieri, rilasciato dal Ministero della Salute ha confermato il trend in constante aumento di nuovi positivi. Ieri per la Sicilia è stato record di contagi, ben 6415, mai così tanti in appena 24 ore. In aumento anche i ricoveri in terapia intensiva e le morti.

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.