Padre Salamone saluta Monreale, nominato Arciprete di Capaci

0

MONREALE – Ormai è ufficiale, padre Salamone, rettore del SS Crocifisso di Monreale, saluta Monreale per diventare Arciprete di Capaci. L’uomo è sempre stato stimato dalla popolazione, cristiana e non, per la sua fede e per la vicinanza ai giovani monrealesi.

Padre Salamone per più di 11 anni ha prestato un più che proficuo servizio pastorale. Nelle ultime ore non sono mancati i ringraziamenti da diversi esponenti della curia monrealese e anche da alcuni politici.

“Un uomo gentile, responsabile e vicino agli ultimi – scrive un cittadino monrealese su Facebook – sicuramente Monreale avrebbe avuto ancora bisogno di lui. Una notizia che era già nell’aria da alcuni giorni, adesso l’Arcivescovo l’ha ufficializzata.

Don Giuseppe, finora padre spirituale Seminario arcivescovile e rettore del Santuario del SS. Crocifisso alla Collegiata di Monreale, succede a don Pietro Macaluso, che il 12 gennaio è diventato il nuovo parroco della Parrocchia San Gioacchino in Partinico. Domenica 20 febbraio 2022 alle ore 18.00 l’Arcivescovo lo immetterà nel servizio pastorale della Parrocchia Sant’Erasmo di Capaci.

“Complimenti per la nuova nomina di don Giuseppe Salamone ad arciprete della chiesa madre di Capaci. Don Salamone ha ricoperto con grande capacità la carica di rettore del Santuario del Santissimo Crocifisso a Monreale, rappresentando un punto di riferimento, oltre che spirituale, sociale e culturale per tutta la città. A lui i miei ringraziamenti per il lavoro portato a termine e gli auguri per il nuovo impegno che sono certo svolgerà con la consueta dedizione”. È quanto dichiarato dal presidente del Consiglio comunale di Monreale Marco Intravaia in merito alla nomina di don Giuseppe Salamone a parroco della chiesa madre di Capaci.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.