Furti d’acqua a Monreale, il Comune parte civile al processo

I responsabili vennero denunciati alla magistratura e in seguito rinviati a giudizio

0

Il comune di Monreale parte lesa al processo a carico di alcuni indagati per alcuni episodi di furto d’acqua avvenuti nelle campagne del monrealese.

I fatti risalgono ai mesi scorsi quando i carabinieri scoprirono alcuni allacci abusivi alla rete comunale nelle frazioni del comune normanno. I responsabili vennero denunciati alla magistratura e in seguito rinviati a giudizio perchè considerati responsabili del reato di furto. Ai presunti responsabili viene contestato, in particolare, il reato di essersi impossessato di un certo quantitativo d’acqua, sottraendola al Comune di Monreale, realizzando un allaccio abusivo nella condotta idrica.

Nel corso delle prossime udienze, che sono in programma per i prossimi giorni, il Comune di Monreale chiederà di essere dichiarato parte civile nel procedimento penale. Per fare ciò questo sta dando mandato ad un legale di fiducia considerato che “il reato contestato è lesivo degli interessi generali dell’amministrazione comunale” e che “la costituzione di parte civile tutela gli interessi economici e l’immagine dell’amministrazione comunale”.

Rispondi