A Monreale “Dante e la Bella Trinacria”, il sommo poeta raccontato in siciliano

Dante introdotto da testi elaborati da giovani studenti monrealesi

0

Lo spettacolo “Dante e la Bella Trinacria”, domani, nella Sala San Benedetto del complesso monumentale Guglielmo II di Monreale.

Il sommo Dante raccontato in dialetto siciliano introdotto da testi elaborati da giovani studenti monrealesi. Va così nuovamente in scena lo spettacolo “Dante e la Bella Trinacria”, promosso dalla Pro Loco, con il patrocinio del Comune di Monreale, e proposto già lo scorso mese di dicembre a conclusione del ciclo delle celebrazioni per l’anno dantesco.

L’appuntamento domani, alle ore 17,30, nella sala San Benedetto del complesso monumentale Guglielmo II. Musiche, parole e coreografie per proporre una lettura non convenzionale della Divina Commedia.

L’iniziativa è coordinata dalla docente di lettere Romina Lo Piccolo e vede la partecipazione straordinaria dell’attore professionista Paolo La Bruna.

Interpretano i testi in dialetto gli attori Vincenzo Giaconia, Antonio Minasola, Maria Sapienza, Marco Sferruzza, Antonella Vaglica Francesca Vaglica. Testi introduttivi di Chiara Albano, Elisa Badagliacca
Mariagabriella Diecidue, Giulia D’Amico, Pietro Di Mitri, Nicola Marotta
Gabriele Rispetta, Agnese Sferruzza
Valeria Terzo. Le coreografie sono di Sara Mutolo.

 

Rispondi