I giudici della IV sezione penale del tribunale di Palermo, presieduta da Bruno Fasciana, hanno assolto l’imprenditore di Monreale Calcedonio Di Giovanni e Francesco Curti Gialdino, commissario liquidatore della Beton Sud, dall’accusa di bancarotta fraudolenta.

I due imputati sono stati assolti per non avere commesso il fatto. L’imprenditore e il commissario erano difesi dagli avvocati Paolo Grillo ed Emanuele Varrica.

Di Giovanni e Curti Gialdino nel 2016, secondo la Procura, avrebbero distrutto o nascosto le scritture contabili di una delle imprese di Di Giovanni. All’imprenditore lo scorso aprile è strato confiscato un patrimonio da 100 milioni di euro tra cui il villaggio turistico Kartibubbo, a Campobello di Mazara. La confisca è stata resa definitiva dalla Cassazione.

Seguici su Facebook
Articolo precedenteDa oggi più facile pagare il parcheggio a Monreale con EasyPark
Articolo successivoGravi ma stazionarie le condizioni delle piccola monrealese investita a Sferracavallo

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui