contatore free

Nella piazza di Monreale nasce Largo Domenico Intravaia, morto a Nassiriya

Monreale ricorda il Vice Brigadiere Domenico Intravaia nel 20° anniversario della strage di Nassiriya

0

Monreale – Oggi la città di Monreale ricorda il concittadino Domenico Intravaia, Vice Brigadiere dell’Arma dei Carabinieri caduto 20 anni fa nell’attentato terroristico di Nassiriya, in Iraq. Per commemorare il militare, il sindaco Alberto Arcidiacono ha organizzato una giornata in suo onore che ha previsto diverse iniziative.

Si è partiti questa mattina con la deposizione di fiori sulla tomba di Intravaia presso il Cimitero Comunale. Successivamente, in Piazza Vittorio Emanuele è stata scoperta una targa che intitola “Largo Domenico Intravaia” lo spazio tra la piazza stessa, la salita S. Cristoforo, via A. Veneziano e via Palermo. Alle 10.15 poi si è tenuta una messa in suffragio celebrata dall’Arcivescovo Gualtiero Isacchi nella Cattedrale di Monreale.

Alla commemorazione hanno partecipato numerose autorità civili e militari, oltre a rappresentanti dell’Arma dei Carabinieri e diverse scolaresche, invitate dall’amministrazione a presenziare.

Nel corso della manifestazione, sono intervenuti il sindaco di Monreale Alberto Arcidiacono il quale oltre a ringraziare i partecipanti ha ricordato i valori che hanno ispirato la vita di Domenico Intravaia: “Il nostro concittadino ha sacrificato la sua vita per la causa della libertà che proprio in questi giorni vediamo quanto sia minacciata, ha trasmesso questi valori ai figli, e per tutto questo l’amministrazione gli resterà sempre grata”. “Ringrazio il sindaco Alberto Arcidiacono, la giunta e tutta la città – ha aggiunto il figlio Marco che ricopre la carica di presidente del Consiglio comunale e di deputato regionale- per avere voluto onorare la memoria di mio padre, il vicebrigadiere Domenico Intravaia, con l’intitolazione di una via che ricorda il suo sacrificio nella strage di Nassiriya, di cui domani ricorre il ventennale. Un cittadino monrealese, il cui ricordo è ancora vivo nella nostra comunità”. Un sentito ringraziamento è stato rivolto dal Comandante provinciale dell’Ama Luciano Magrini che ha partecipato a questa importante giornata ed ha ringraziato i presenti, la famiglia Intravaia e l’amministrazione comunale. Infine, il cappellano militare Domenico Falzone ha proceduto alla benedizione della targa realizzata dal mosaicista Giosuè Cangemi con la tradizionale tecnica musiva che di rifà al progetto della toponomastica della città.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.