contatore free

Monrealese precipita da 20 metri mentre scala Monte pellegrino: grave a Villa Sofia

L'uomo stava scalando con un gruppo di amici la parete della Rocca dello Schiavo, popolare meta di arrampicata nel versante nord della montagna

0

Un grave incidente si è verificato stamattina sulle pareti rocciose di Monte Pellegrino, a Palermo, dove uno scalatore di Monreale di 53 anni è rimasto ferito dopo essere precipitato per circa 20 metri sbattendo violentemente contro la roccia.

L’uomo stava scalando con un gruppo di amici la parete della Rocca dello Schiavo, popolare meta di arrampicata nel versante nord della montagna che sovrasta il capoluogo siciliano. In particolare si trovava su un monotiro di 30 metri, assicurato da un compagno che gli faceva sicura dal basso, quando ha improvvisamente perso la presa ed è volato giù per circa 20 metri prima di impattare contro la parete.

Nella caduta il monrealese ha riportato gravi traumi alla testa e alla colonna vertebrale. I compagni che erano con lui hanno subito allertato i soccorsi calandolo lentamente a terra tramite la corda alla quale era ancorato. Immediatamente è scattata la macchina dei soccorsi: è stato chiamato il 112 e la sala operativa ha interessato sia il 118 che il Soccorso Alpino e Speleologico Siciliano (SASS), fondamentale in questo genere di interventi.

In pochi minuti due squadre del SASS con personale medico proprio hanno raggiunto il luogo dell’incidente precipitandosi ad assistere l’infortunato. Alla presenza anche di un medico del 118, l’uomo è stato stabilizzato e immobilizzato in barella per essere poi trasportato a piedi fino alla strada dove ad attenderlo vi era un’ambulanza che lo ha trasferito d’urgenza all’ospedale Villa Sofia.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.