Proiettili e minacce per il segretario generale Domenica Ficano. Indagano i Carabinieri

0

Monreale, 4 maggio 2018 – Una busta contenente minacce, insulti e due proiettili è stata recapitata oggi presso l’ufficio protocollo del comune di Monreale. Il destinatario dell’inquietante missiva è Domenica Ficano, segretaria comunale. Sul caso hanno aperto le indagini i carabinieri di Monreale che hanno già sentito la testimonianza di Domenica Ficano.

Stamattina è stata convocata la giunta municipale su invito del sindaco di Monreale Piero Capizzi, in seguito al rinvenimento di stamane tra la posta odierna da parte degli addetti dell’ufficio protocollo del Comune di Monreale della busta indirizzata al segretario generale del Comune di Monreale Domenica Ficano.

Il Sindaco Capizzi e la giunta municipale hanno espresso piena solidarietà alla dottoressa Ficano condannando questo vile atto intimidatorio. Il Presidente del Consiglio comunale Giuseppe Di Verde convocherà un consiglio comunale straordinario tra martedì e mercoledì prossimo per esprimere solidarietà al Segretario generale per quanto successo.

«Condanniamo fortemente questo grave atto intimidatorio – ha dichiarato il sindaco Capizzi – e oltre ad esprimere sostegno valuteremo tutte le iniziative da intraprendere a tutela sia del segretario generale la dottoressa Ficano che del nostro ente».

Solidarietà alla segretaria Ficano arriva anche da Giuseppe Guzzo, Antonella Giuliano e Angelo Venturella del gruppo consiliare di Forza Italia. «Esprimiamo tutta la nostra solidarietà al segretario generale Dott.ssa Domenica Ficano per il vile gesto intimidatorio subito. Atto deprecabile e da condannare senza riserve. Alla dott.ssa Ficano la nostra vicinanza istituzionale e personale».

Anche il consigliere Ignazio Davì esprime la sua totale solidarietà al segretario comunale: “Esprimo totale, piena ed incondizionata solidarietà al Segretario generale del Comune Dott.ssa Domenica Ficano per l’ignobile gesto intimidatorio avvenuto in queste ore nei suoi confronti.
Spero che le forze dell’ordine chiariscano i lati oscuri di questa vicenda ed individuino nel più breve tempo possibile i responsabili di questo vile atto”.

Rispondi