Mini terremoto in Consiglio comunale, tre consiglieri abbandonano “La Nostra Terra”

0

MONREALE I consiglieri comunali Angelo Venturella, Paola Naimi e Rosario Ferreri non fanno più parte del gruppo consiliare “La Nostra Terra”, lista che ha sostenuto la candidatura del sindaco Alberto Arcidiacono durante le scorse elezioni amministrative. I tre consiglieri, che fondano un nuovo gruppo consiliare, rimarranno comunque nell’orbita della maggioranza. La notizia è arrivata ieri pomeriggio, all’apertura della seduta di Consiglio comunale.

Angelo Venturella

“Dopo una attenta valutazione, per dare rilancio a questa maggioranza – ha dichiarato Angelo Venturella – , ci assumiamo la responsabilità di non far più parte del gruppo “La nostra terra” e fondiamo un nuovo gruppo consiliare”.

Alla base della scelta dei tre consiglieri, come ha sottolineato Venturella, ci sarebbe “la mancanza di coinvolgimento nelle scelte assunte dalla maggioranza anche di fronte a tanti temi particolarmente delicati”. Venturella ha anche invitato il sindaco a la giunta ad una profonda riflessione sulle modalità di conduzione della maggioranza. 

 

 

Paola Naimi

A capo del nuovo gruppo che si chiamerà “Per Monreale”, ci sarà Paola Naimi, il suo vice sarà Rosario Ferreri. Sarà un gruppo che si dichiara solidale alla maggioranza ma autonomo, ha evidenziato Paola Naimi. La consigliera ha posto l’accento su precedenti scelte fatte dall’amministrazione, senza che essa ne abbia dato comunicazione o ne abbia discusso con i consiglieri di maggioranza. “Non è una disattesa degli impegni presi – ha sottolineo – ma una voglia di dare ulteriore rilancio all’attività amministrativa. Non condividiamo scelta fatte fino a oggi dall’amministrazione”.

 

Maggiore attenzione alle periferie e ai quartieri, maggiore presenza nelle frazioni e incremento degli spazi verdi per bambini e anziani. Su questi temi il nuovo gruppo chiederà maggiore impegno all’amministrazione comunale.

 

“Se non è una crisi, poco ci manca”, ha commentato il consigliere Mimo Vittorino il quale ha evidenziato come fino ad oggi “il consiglio comunale non ha analizzato alcun atto importante”. “Quando tre consiglieri eletti a pochi mesi dalle elezioni creano un gruppo a parte – ha proseguito -, significa che all’interno dell’amministrazione c’è qualcosa che non va. I cittadini attendono risposte importanti in tema di bilancio, fabbisogno del personale, rifiuti”. 

Resta ancorato al simbolo de “La Nostra Terra” il consigliere Giulio Mannino. “Rimango nella lista – ha dichiarato – rispettando l’impegno con gli elettori e confermando la fiducia al sindaco Arcidiacono che sta lavorando assieme alla sua giunta in maniera impeccabile. Faccio gli auguri al nuovo gruppo, conoscendoli uno per uno posso dire che la loro serietà farà la differenza”.

Rispondi