A San Giuseppe Jato quasi mezzo milione per la creazione del primo asilo comunale

Al termine dei lavori di ristrutturazione dell'immobile in cui si trova la ludoteca comunale, è previsto l’avvio del servizio di asilo nido per 27 bambini

0

A San Giuseppe Jato arriva un finanziamento di quasi mezzo milione di euro p34 la ristrutturazione di dei locali della ludoteca comunale.

Con soddisfazione, l’amministrazione jatiba ha comunicato che con decreto del Dirigente Generale del Dipartimento della Famiglia e delle Politiche Sociali dell’Assessorato della Famiglia della Regione Siciliana, pubblicato nei giorni scorsi, è stata approvata la graduatoria definitiva dell’avviso “Servizi di Cura per la prima Infanzia – Asili: Avviso per la manifestazione di interesse alla presentazione di progetti per “Interventi infrastrutturali a titolarità pubblica per l’implementazione dei nidi di infanzia e dei servizi integrativi per la prima infanzia”. La graduatoria, in particolare, assegna al Comune di San Giuseppe Jato un finanziamento di 491.300,40 euro per il recupero dei locali e degli spazi della ludoteca, adibita ad asilo nido.

Il progetto, presentato dall’attuale amministrazione comunale nel 2019, prevede il recupero e la ristrutturazione degli spazi interni, la sistemazione esterna, l’impermeabilizzazione del tetto, la realizzazione della pavimentazione in gomma nello spazio gioco esterno, il ripristino dei muri e della recinzione esterna, la realizzazione del cappotto termico, la sostituzione dell’impianto elettrico e di riscaldamento.

Al termine dei lavori di ristrutturazione dell’immobile, è previsto l’avvio del servizio di asilo nido per 27 bambini, dai zero ai tre anni, del Comune di San Giuseppe Jato. “Un servizio mai attivato nel nostro Comune – si legge in una nota dell’amministrazione comunale jatina -, che certamente costituisce un aiuto concreto per le famiglie del nostro territorio. Siamo entusiasti di aver ricevuto questo finanziamento, che ci permetterà di recuperare questo immobile e di poter attivare un servizio utile per la nostra collettività”.

Rispondi