Monrealese muore all’Ingrassia, arrivano i Carabinieri

0

Un monrealese di 77 anni è deceduto ieri mattina al Pronto soccorso dell’ospedale Ingrassia dopo che è stato portato dal 118 nell’area emergenza.

L’uomo, N.F., 77 anni, originario di Pioppo, frazione di Monreale, sarebbe arrivato in condizioni non gravi. Dopo l’esecuzione del tampone sarebbe stato sottoposto ad alcuni esami ed sarebbe stato portato in una stanza in attesa dell’esito. Dalla Tac sarebbe emerso che l’uomo doveva essere sottoposto ad una operazione chirurgica d’urgenza per una dissecazione aortica.

Poi la tragedia. “I medici cercavano un posto nei reparti di cardiochirurgia – dice Angelo Collodoro rappresentante del sindacato dei medici Cimo – E a quanto pare questo posto non è stato trovato. Più passavano le ore, più la situazione diventava seria. Fino al decesso”.

Per segnalare il problema “i medici – aggiunge Collodoro – hanno chiesto l’intervento dei carabinieri”. In effetti i militari della stazione Mezzomorreale si sono presentati in ospedale e hanno sentito il racconto dei medici.

Il magistrato alla fine del sopralluogo ha disposto la restituzione della salma alla famiglia per celebrare i funerali. Una vicenda che appare dai contorni poco chiari.

“Il paziente è arrivato nella notte. – dicono dall’Asp – Le sue condizioni non apparivano gravi. Via via che sono arrivati gli esami è merso che il paziente aveva un’embolia e una dissecazione aortica. Poco dopo le condizioni sono aggravate e l’uomo è morto”.

Rispondi