MonrealeLive.it
Giornale Online di Monreale

La tragica morte di Salvo la Mantia, domani l’autopsia, ipotesi caduta o aggressione

Lo ha disposto la Procura della Repubblica di Palermo che ha aperto un fascicolo d'inchiesta

Si svolgerà domani mattina l’autopsia sul corpo di Salvo La Mantia, il monrealese di 41 anni, morto per cause fino a oggi misteriose all’ospedale Civico di Palermo, dopo essere stato trovato esanime all’interno della sua casa di Monreale. Lo ha disposto la Procura della Repubblica di Palermo che ha aperto un fascicolo d’inchiesta al fine di fare piena luce sulla tragica vicenda.

L’inchiesta sulla morte di La Mantia

Salvo La Mantia, 41 anni, è deceduto al Civico dopo quasi due giorni di coma. Il 118 lo ha caricato dalla sua casa già in gravissime condizioni. I medici hanno fatto di tutto per salvarlo purtroppo senza esito. Sulla morte del monrealese è stato aperto un fascicolo dai procuratori palermitani che hanno disposto l’esecuzione dell’esame autoptico. Lo conferma a MonrealeLive il legale dei familiari del 41enne, ancora provati per il dramma.

La difesa incarica un perito di parte

“Dopo circa 45 giorni i tecnici dovranno depositare la consulenza all’accertamento autoptico – aggiunge l’avvocato Mario Caputo – La difesa della famiglia parteciperà con un proprio consulente all’autopsia. Abbiamo necessità di scoprire le cause della morte”.

Indagini dei Carabinieri di Monreale

Intanto continuano le indagini dei Carabinieri di Monreale per ricostruire le ultime ore di La Mantia all’interno della sua abitazione di via Umberto I. Al momento gli inquirenti non escludono alcuna pista, dalla caduta accidentale all’aggressione. Secondo alcune indiscrezioni il 41enne sarebbe stato trovato con una ferita alla testa. Sulle indagini vige il più stretto riserbo.

SEGUICI SU FACEBOOK
Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.