MonrealeLive.it
Giornale Online di Monreale

Più verde nelle scuole, progetto promosso dall’assessore Naimi parte da Villaciambra

Un'iniziativa, proposta e supportata dall’associazione AGE, rappresentata da Francesco La Barbera

L’assessore monrealese Paola Naimi si fa promotrice delle attività di pulizia degli spazi esterni delle scuole. Già oggi la scuola di Villaciambra è stata oggetto di un corposo intervento ad opera di dipendenti comunali, volontari ed ex Pip. Una task force di pulizia accurata dell’area verde attorno alla scuola dell’infanzia dell’ICS di Villaciambra, sollecitata dallo stesso assessore Naimi.

Da metà maggio, inoltre, superata la fase emergenziale e la relativa zona rossa, l’amministrazione intraprenderà un progetto di riqualificazione delle aiuole che si trovano davanti alle aule del plesso. Si tratta di un’iniziativa, proposta e supportata dall’associazione AGE, rappresentata da Francesco La Barbera, e che vedrà coinvolti gli alunni della scuola primaria, i docenti, i genitori e il personale scolastico e l’associazione di protezione civile Oasi del Cavallo.

“Seguo quest’iniziativa sia come referente del plesso per coordinare l’organizzazione scolastica, che come assessore comunale – dice l’assessore Naimi -. Ogni istituzione farà pervenire i materiali utili alla realizzazione. Ancora una volta si comprende quanto sia importante la collaborazione tra più soggetti che condividono il raggiungimento dello stesso obiettivo che in questo caso è anche quello di sensibilizzare la nuova generazione nei confronti della natura, rispettarla e prendersi cura dell’ambiente dove si vive”.

L’assessore ringrazia anche la dirigente scolastica Patrizia Roccamatisi e i componenti del Consiglio d’Istituto “per avere accolto la proposta e la forestale di Piana degli Albanesi che donerà un centinaio di piantine sia ornamentali che non. Grazie anche a Francesco La Barbera e alla moglie per avere scelto la nostra scuola e nello specifico la frazione di Villaciambra e grazie al dipendente Di Salvo che coordina i dipendenti comunali e i volontari”.

SEGUICI SU FACEBOOK
Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.