Urgente convocazione a Monreale, l’acqua monrealese potrebbe finire all’Amap

0

“Adesione alla compagine societaria in AMAP spa” è uno dei punti all’ordine del giorno del Consiglio Comunale di Monreale. L’assemblea è stata convocata d’urgenza dal vice presidente del Consiglio, Riccardo Oddo, per il 29 luglio.

Tra i punti che discuteranno i consiglieri, c’è proprio il passaggio alla gestione dell’Amap per quanto riguarda gli acquedotti comunali e l’impianto fognario. Un tema su sui l’amministrazione in passato a palesato la propria contrarietà. L’ultima parola spetterà ai consiglieri, chiamati a votare l’approvazione dello statuto, l’autorizzazione delle quote societarie e l’affidamento della gestione del Servizio idrico integrato alla società d’ambito.

LEGGI ANCHE:
Monrealesi vogliono diventare Jatini ma il Comune ricorre al Tar

Monreale fino a oggi era riuscita a evitare il passaggio alla società. Secondo una recente sentenza del Tar, che ha visto protagonista il comune di Terrasini, non vi sarebbero le basi amministrative su cui si poggia l’imposizione dell’Ati Palermo ai Comuni che ancora gestiscono risorse idriche e fogne in maniera autonoma.

Ma la materia appare ben più complessa. Con una deliberazione dell’Assemblea Territoriale Idrica (ATI) Palermo de giugno 2020, infatti, l’ente di governo per la gestione del servizio idrico integrato, composto dai sindaci della provincia di Palermo, ha stabilito che il Comune di Monreale dovrà confluire nella Gestione Unica d’Ambito affidata ad Amap, azienda che si occupa già della gestione del servizio idrico integrato del Comune di Palermo e di altri 34 comuni della Città Metropolitana.

LEGGI ANCHE:
A Pioppo un tesoro della natura, il fiume Sant'Elia torna tutto percorribile

Tra gli altri punti all’ordine del giorno, l’approvazione del Piano Finanziario della Tari 2021, il regolamento Tari, la determinazione delle tariffe 2021 della tari, le riduzioni connesse all’emergenza sanitaria dell’Imu, il pPiano di alienazione e valorizzazione del patrimonio immobiliare.

SEGUICI SU FACEBOOK
Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.