Monreale mostra le sue bellezze, c’è La via dei Tesori

Il programma era stato presentato in tutti i suoi dettagli lunedì scorso, dal sindaco Alberto Arcidiacono

0

A Monreale, ”La Bellezza in mostra“ e monumenti aperti per la Via dei Tesori ad allietare il pomeriggio i Musicanti itineranti per le vie della città.

La prima giornata delle vie dei tesori a Monreale si è conclusa con un bilancio positivo, nonostante le condizioni metereologiche non fossero ideali. I siti scelti per far conoscere il vasto e prezioso patrimonio monumentale e che resteranno aperti anche nella giornata di oggi sono: Il Fondo antico della biblioteca comunale Santa Maria la Nuova; La biblioteca Ludovico II De Torres; La cappelletta rurale dell’adorazione dei pastori; La chiesa del Sacro Cuore; La chiesa della Madonna dell’Orto; La chiesa di Maria SS. degli Agonizzanti; Palazzo Cutò;
La chiesa di San Vito; Il Santuario di Maria SS Addolorata al Calvario delle Croci e La chiesa della Collegiata.

Il festival Le Vie d Tesori è arricchito, inoltre, da escursioni lungo il fiume Sant’Elia e al Castellaccio, da una passeggiata in compagnia di Pippo Macaluso alla scoperta del nucleo più antico di Monreale, da “esperienze” che entrano dentro le tradizioni del paese: un laboratorio di mosaico al MAM, il museo dell’arte del mosaico realizzato in collaborazione con gli studenti del liceo Basile-D’Aleo e un laboratorio sul micromosaico condotto da Francesca Vaglica.

Interessante è stato il primo incontro con Irene Tusa, sulla magia del pane monrealese che nell’antico forno Litria viene ancora cotto nel forno a legna riscaldato con la potatura degli ulivi, utilizzando il lievito madre che richiede tempi lunghi ma garantisce ottimi risultati.

LEGGI ANCHE:
A Monreale vaccini anche alla Leto-Borsellino di Aquino il 15 settembre

Il programma era stato presentato in tutti i suoi dettagli lunedì scorso, dal sindaco Alberto Arcidiacono e dagli assessori nel salone di Santa Caterina, dove il primo cittadino aveva anche presentato le numerose iniziative culturali messe in calendario per “Settembre in Festival” per creare momenti di animazione nel territorio , al fine di dare un contributo al rilancio economico della città . A tenere aperti i siti monrealesi ha provveduto una squadra di ragazzi volontari organizzati da Amelia Crisantino presidente della Pro Loco. “Nel primo giorno del Festival è risultato evidente il bene più prezioso di questa manifestazione: sono i ragazzi volontari senza i quali l’iniziativa non potrebbe essere realizzata. Competenza, entusiasmo, amore per l’ambiente che li circonda, ma soprattutto, fiducia per il futuro e per il paese in cui vivono” ha dichiarato l’assessore ai Beni culturali Letizia Sardisco. Le visite continueranno anche oggi è proseguiranno fino al 26 settembre con esperienze e passeggiate.

Nel corso del pomeriggio ( dalle 18.00 alle 23) per le vie del centro si esibiranno i musicanti itineranti che allieteranno gli ospiti con le loro esibizioni. L’iniziativa è organizzata dal Comune di Monreale con la Fondazione la Via dei Tesori.

LEGGI ANCHE:
Partono i lavori di pulizia della strada del Castellaccio di Monreale
SEGUICI SU FACEBOOK
Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.