Minaccia di far esplodere l’appartamento, monrealese in carcere

Dagli arresti domiciliari al carcere Pagliarelli

0

MONREALE – I Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Monreale hanno condotto in carcere G. B, 39 anni, monrealese, a seguito di aggravamento della misura cautelare. Si tratta di un uomo che si trovava ai domiciliari per alcuni reati legati alla droga ma che negli ultimi mesi si sarebbe reso protagonista di altre vicende.

L’uomo, infatti, più volte, avrebbe minacciato il suicidio e avrebbe anche aggredito i carabinieri intervenuti nella sua abitazione che si trova in una via centrale del paese. In una delle ultime occasioni avrebbe anche minacciato di far esplodere l’appartamento che si trova in un palazzo. I residenti erano stati costretti ad abbandonare la propria abitazione, una volta anche durante le ore notturne. Ad intervenire ambulanze, vigili del fuoco e i militari della stazione di Monreale.

Nel corso di una delle innumerevoli scenate avrebbe anche richiesto l’intervento del Comandante dei Carabinieri di Monreale al quale avrebbe chiesto di poter ricevere il reddito di cittadinanza.

Oggi l’uomo è stato prelevato e condotto al Carcere Pagliarelli di Palermo in seguito alla decisione del Gip del Tribunale di Palermo su richiesta della Procura di Palermo. Dopo 11 mesi di domiciliari così l’uomo dovrà restare in carcere.

SEGUICI SU FACEBOOK
Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.