Standig ovation al Duomo per la Prima della Settimana di Musica Sacra

Stasera, mercoledì 20 ottobre alle 21, Francesco Sardelli torna per dirigere nella navata centrale del Cattedrale normanna l’orchestra barocca Modo antiquo

0

MONREALE – Il Duomo di Monreale stracolmo per il concerto inaugurale della 63esima edizione della Settimana Internazionale di Musica Sacra, organizzata dalla Fondazione Orchestra Sinfonica Siciliana in collaborazione con il Comune e l’Arcidiocesi.

Sul podio uno specialista di musica antica e barocca come Francesco Maria Sardelli, che ha conquistato il pubblico dirigendo la blasonata Orchestra Sinfonica Siciliana e il valente Coro Lirico Mediterraneo nell’imponente Messa in do minore K427, la grande “incompiuta” di Mozart preceduta dal raro Concerto in sol maggiore per mandolino e orchestra di Hummel. Una straordinaria prova del mandolinista Carlo Aonzo, confermata dall’esecuzione del bis, “Viale fiorito”, capolavoro di Giovanni Gioviale, tra i massimi esponenti della scuola mandolinistica non solo Siciliana.

Stasera, mercoledì 20 ottobre alle 21, Francesco Sardelli torna per dirigere nella navata centrale del Cattedrale normanna l’orchestra barocca Modo antiquo, da lui fondata nel 1984. Il programma è interamente dedicato alla musica sacra del “prete rosso” Antonio Vivaldi, di cui Sardelli è uno dei maggiori interpreti di sempre.

Per il sindaco, Alberto Arcidiacono, si tratta di “un’occasione per Monreale di ripartire con artisti di fama internazionale e un cartellone ricchissimo. Nel contempo con ‘Note di gusto’ si vogliono portare alla conoscenza del pubblico i vini della doc Monreale, eccellenza del territorio. Il valore aggiunto è il pubblico in presenza, traguardo che fino a qualche mese fa sembrava impossibile”.

“Continua la ribalta internazionale di Monreale sul palcoscenico della grande musica. L’alta qualità artistica della 63esima edizione della Settimana di Musica Sacra è il risultato di un grande sforzo profuso dalla Regione, per farne uno dei fiori all’occhiello del patrimonio culturale siciliano”. È quanto dichiarato dal presidente del Consiglio comunale Marco Intravaia. “Già da qualche anno – ha aggiunto Intravaia – è stato intrapreso il percorso per riportare la Settimana agli antichi fasti, dopo un periodo oscuro dal quale si è definitivamente affrancata. Ieri, l’Orchestra Sinfonica Siciliana ha regalato tante emozioni ad un pubblico attento e numeroso, dimostrando di potere competere su alti livelli artistici nel panorama nazionale ed internazionale”.

SEGUICI SU FACEBOOK
Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.