Catania chiama e Monreale risponde, Overland tra gli “Angeli del fango” (FOTO e VIDEO)

Overland è partita ieri pomeriggio alla volta del capoluogo etneo

0

L’associazione di Protezione Civile Overland tra gli “Angeli del fango” di Catania. Non ci hanno pensato su due volte i volontari dell’associazione monrealese dopo la chiamata urgente del Dipartimento Regionale in seguito alle gravi inondazioni che si sono verificate ieri a Catania, causate dal ciclone mediterraneo che sta imperversando sull’Isola.

Overland è partita ieri pomeriggio alla volta del capoluogo etneo. Una volta giunti, i volontari si sono messi subito all’opera dando aiuto alla popolazione colpita dalla bomba d’acqua. In particolare, come ci spiega il presidente dell’organizzazione, Damiano Leccadito, i volontari monrealesi hanno eseguito tre importanti interventi che hanno consentito di liberare diversi scantinati allagati dalla forza brutale della pioggia. Da Monreale sono partiti per Catania a bordo di un pick-up corredato da una pompa idrovora. Dopo un turno durissimo, hanno dato il cambio ad altre associazioni. Stamani i ragazzi hanno fatto ritorno alla base.

Overland è un’associazione di Protezione Civile che da anni si impegna a Monreale su diversi fronti. Nel corso della stagione estiva ha garantito il servizio di avvistamento incendi assieme ad altre realtà del territorio. Durante la stagione invernale è sempre pronta e a disposizione del Comune di Monreale e del Dipartimento Regionale di Protezione Civile in caso di eventi avversi.

Intanto è arrivato questa mattina a Catania il capo della protezione civile nazionale Fabrizio Curcio. Presenzierà al vertice in prefettura per affrontare le modalità operative con cui mettere in campo una task force per prepararsi a un nuovo vortice ciclonico atteso nelle prossime ore, secondo le ultime previsioni. Ma si parlerà anche dei danni pesantissimi subiti dal territorio catanese e dalla Sicilia orientale soprattutto, che ha pagato un prezzo altissimo considerando anche le due vittime accertate. Ad accoglierlo in prima fila il capo del dipartimento regionale della protezione civile Salvo Cocina, oltre a numerose autorità civili, militari e istituzionali.

SEGUICI SU FACEBOOK
Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.