Dad per le scuole monrealesi, ritardo dell’Asp sugli studenti positivi

0

MONREALE – Ieri sera il primo cittadino di Monreale, Alberto Arcidiacono, ha annunciato a tutta la popolazione scolastica che le lezioni in presenza non inizieranno prima di lunedì.

Il suono della campanella sembra quindi essere posticipata solo di qualche giorno, a meno di una clamorosa entrata della Sicilia in zona arancione.

I dati sui nuovi positivi nel comune normanno – in piena linea con l’andamento epidemiologico dell’isola – dimostrano un progressivo aumento dei casi.

Negli ultimi giorni tantissimi genitori monrealesi hanno chiesto al sindaco di attivare la Dad.

Già da oggi, moltissime scuole monrealesi hanno ricominciato le lezioni dopo la pausa natalizia con la Dad, come il Liceo Emanuele\Basile.

Il sindaco di Monreale, in sinergia con molti altri della regione, Palermo e Catania su tutti, hanno deciso di chiudere le scuole in maniera preventiva per qualche giorno. Ancora ad oggi non si ha una stima precisa su quanti possano essere effettivamente gli studenti positivi al covid. Il tracciamento dell’Asp si è dimostrato più lento del previsto, non consentendo un sicuro rientro a scuola.

Intanto, sempre più medici e virologi chiedono un nuovo lockdown per evitare una possibile catastrofe.

L’aumento esponenziale dei casi sembra essere dovuto anche ai ritrovi fra amici e parenti durante le vacanza di natale.

Domani, dovrebbero ricominciare le lezioni anche per la Francesca Morvillo di Monreale, sempre in Dad.

Rispondi