Maxi controlli degli agenti dei Monopoli di Stato e dei carabinieri contro le scommesse abusive. Nella borgata “Molara”, sono stati i militari della Stazione Mezzo Monreale a elevare sanzioni per 20.000 euro e a sequestrare le apparecchiature di una sala scommesse ma i controlli hanno interessato l’intera provincia di Palermo. In totale sono 15 le persone denunciate e un milione le sanzioni comminate.

A Palermo, i militari della Stazione Olivuzza, in una sala in via Perpignano, hanno denunciato due persone e verbalizzato sanzioni per 110.000 euro, mentre nella zona di via Pitrè il titolare di un internet point è stato sanzionato per 200.000 euro. I Carabinieri della Stazione di Villagrazia e di Brancaccio, sempre insieme al personale dell’Agenzia delle Dogane, hanno, invece, deferito in stato di libertà due persone che gestivano due sale giochi, una a Bonagia e l’altra in corso dei Mille.

A Borgo Nuovo, i Carabinieri hanno denunciato penalmente il titolare e il gestore di una sala scommesse e contestato sanzioni complessive per 200.000 euro, mentre in via Trabucco i militari di Resuttana Colli hanno verbalizzato per 10.000 euro.

A Termini Imerese e a Trabia sono state controllate e sanzionate due sale scommesse. Il bilancio delle operazioni è stato di tre persone denunciate e 105.000 euro di sanzioni contestate. A Terrasini due sale scommesse sono ste sequestrate, tre persone sono state deferite all’A.G. e contestate sanzioni per 20.000 euro. A Misilmeri il titolare di una sala è stato denunciato e gli sono state contestate 50.000 euro di sanzioni.

I controlli erano finalizzati alla prevenzione e alla repressione delle violazioni in materia di scommesse sportive on-line non autorizzate e a garantire il rispetto delle norme a tutela del gioco lecito e responsabile, hanno intensificato le attività di controllo in città e in provincia. In tutto controllati 45 esercizi commerciali tra bar, rivendite tabacchi, internet point e sale scommesse. Scoperti 9 punti clandestini di scommesse, privi della licenza e delle concessioni dell’Agenzia, 15 persone deferite alla Procura della Repubblica competente per esercizio abusivo di attività di gioco e scommesse. Sequestrate 20 apparecchiature informatiche, di cui 5 penalmente, con le quali veniva consentito un utilizzo illegale nei settori dei giochi e delle scommesse.

Comminate sanzioni amministrative complessive per oltre 1.100.000 euro che verranno versate all’Erario attraverso i codici d’imposta di competenza dell’Agenzia delle Dogane e Monopoli. Inoltre, gli uffici di accertamento procederanno successivamente al calcolo dell’imposta unica evasa nel settore delle scommesse che invece, nei centri autorizzati, viene calcolata automaticamente al momento della giocata e versata dal Concessionario per i giochi.

Seguici su Facebook
Articolo precedente“Rubata lampada dalla tomba di mio padre”, ancora furti al Cimitero di Monreale
Articolo successivoMonreale, va in pensione la storica dipendente della Biblioteca Rosalba Madonia

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui