MONREALE – È arrivato un Canadair per spegnere l’incendio che da questa notte si sviluppa all’interno del bosco di Casaboli. Il mezzo aereo antincendio ha compiuto alcuni lanci sui roghi che si trovano in zone impervie e difficilmente raggiungibili dai mezzi di terra. Il Canadair carica acqua al largo del porto di Palermo.

L’incendio, raccontano i residenti, è stato appiccato nel cuore della notte, circa alle ore 1.00. “Nessun intervento è stato eseguito da alcuna squadra antincendio – denunciano – il bosco è stato lasciato bruciare per tutta la notte”. Le fiamme si sono sviluppate nel giro di poco tempo a causa del forte vento di scirocco che ha raggiunto i 100km orari. “Un sistema criminale – continuano i residenti -. Chi ha appiccato l’incendio sapeva già che avrebbe potuto fare molto danno”. E così è stato.

Solo alle 11.30 è arrivato il Canadair che ha bonificato l’area percorsa dal fuoco. Ma le polemiche infiammano e la campagna antincendio della Regione Siciliana non è ancora partita davvero.

Seguici su Facebook
Articolo precedenteArriva il maltempo, rinviata la Processione della Madonna del Popolo
Articolo successivoIncendi a Monreale, il Pd: “Musumeci promette da 4 anni prevenzione e recupero”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui