Anche Monreale si attiva per dire no al caro energia che sta mettendo in ginocchio famiglie e attività. “Adesso basta! Stop al caro bollette”, questo lo slogan dell’iniziativa organizzata per lunedì 24 ottobre alle 17,30 presso l’ex albergo Savoia.

La CNA, in sinergia all’amministrazione del Comune di Monreale si mobilita, per dire no al caro bollette che ha messo in ginocchio le imprese, i lavoratori e le famiglie. Il tema dell’incontro sarà il “caro energia”. “Per fare sentire la voce della Sicilia che lavora, che produce, e che soffre gli effetti della crisi energetica”.

L’incontro è propedeutico alla manifestazione del 7 novembre di Palermo. La CNA, di concerto con le altre Associazioni Sindacali e Datoriali, dall’Artigianato al Commercio, dall’Agricoltura all’Industria, con il coinvolgimento di lavoratori, studenti, pensionati scenderderà in piazza a Palermo per una mobilitazione regionale con un unico slogan: “Chiudiamo oggi per riaprire domani”

Già oggi a San Giuseppe Jato e a San Cipirello decine di commercianti e cittadini hanno sfilato in un corteo per dire no al caro bollette. Le attività commerciali hanno deciso di rimanere chiuse per un’intera giornata e partecipare al corteo, che è partito dalle 9:30 dal Municipio di San Cipirello e ha raggiunto il Comune di San Giuseppe. Un’altra manifestazione è in programma stasera ad Altofonte.

Seguici su Facebook
Articolo precedente“Io chiedere la “testa” della Giannetto? Non è nel mio stile, solo un ragionamento politico”
Articolo successivoVideocamere dalla piazza a via Venero, la giunta Arcidiacono approva il piano di sicurezza

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui