A Monreale è allarme crack e cocaina. Lo dicono i Carabinieri che hanno visto salire i sequestri di questa pericolosissima sostanza stupefacente. Risale a qualche giorno fa il sequestro ad opera dei militari monrealesi. Ad essere stato fermato è stato un piccolo “corriere” che da Palermo stava portando la sostanza a Monreale. Si è trattato del sequestro di poche centinaia di grammi, uno dei tanti eseguiti dai carabinieri ma che riflette un fatto: in città la droga gira e forse gira più che in passato.

Come detto a Monreale sarebbe elevatissima la vendita di crack, una droga pericolosissima che può portare alla morte di chi la assume nel giro di poco tempo. Aumenta la vendita della “droga della morte” perché aumenta la richiesta. Si tratta di una sostanza che si può comprare a costi relativamente bassi e che più se ne consuma, più se ne vuole consumare. Chi entra in questa trappola, infatti, viene portato a consumarne sempre di più, un circolo vizioso che porta all’overdose e in qualche caso, purtroppo, anche alla morte. Una droga che crea una fortissima dipendenza, di cui è molto difficile liberarsi.

Il crack è una droga che, numeri alla mano, si sta diffondendo sempre di più. Un vero allarme sociale a Monreale, come a Palermo e in tutto il resto della provincia. È di questa mattina l’arresto di un uomo che in casa è stato trovato in possesso con ben 70 dosi nella sua casa di Carini. La droga era pronta per essere venduta nelle piazze di spaccio del comune palermitano. Un altro sequestro che però difficilmente riuscirà a dare un colpo alla fitta rete di spaccio.

A Palermo l’assemblea pubblica permanente SOS Ballarò, che presidia l’omonimo rione palermitano, sul tema della crescente vendita di crack ha chiesto al Prefetto di Palermo, la dottoressa Maria Teresa Cucinotta, che venga costruito e implementato un piano d’intervento sul tema delle dipendenze patologiche che coinvolga tutte le realtà associative del quartiere. A Monreale, invece, poco o nulla sembra muoversi dal fronte delle associazioni. Tutto tace nell’ombra dei vicoli.

Seguici su Facebook
Articolo precedenteVandali danneggiano le casette dell’acqua, indagini in corso per identificare i responsabili
Articolo successivoA Monreale attimi di paura davanti la Pietro Novelli, un’auto distrutta da un incendio

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui