I Carabinieri della Compagnia di Monreale, hanno tratto in arresto un 41enne, del posto, già noto alle forze dell’ordine, con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Come scriveva MonrealeLive nei giorni scorsi, a Monreale, lo spaccio di cocaina e di crack è un vero e proprio allarme. 

L’uomo, durante un controllo, è stato trovato in possesso di quasi 50 dosi di cocaina, nascosti nel giubbotto, e di circa 1400 euro in contanti ritenuti provento dell’attività di spaccio. Nella sua abitazione poi, con l’ausilio del Nucleo Cinofili di Palermo Villagrazia, i Carabinieri hanno trovato altre 60 dosi di cocaina e ulteriori 3000 euro in banconote e vario materiale per il confezionamento.

La droga trovata è stata sequestrata e inviata al Laboratorio Analisi Sostanze Stupefacenti del Comando Provinciale di Palermo per gli accertamenti tecnici.

Il Giudice per le indagini Preliminari ha convalidato l’arresto, applicando la misura degli arresti domiciliari. L’indagato, da ulteriori verifiche è risultato essere percettore del reddito di cittadinanza e pertanto, la sua posizione è stata segnalata all’INPS per l’eventuale revoca del beneficio.

A Monreale fiumi di crack, è emergenza sociale tra i giovani

Seguici su Facebook
Articolo precedenteCambia il traffico e la piazza diventa parcheggio, via alle multe
Articolo successivoIncendi, moto e spari, il bosco di Casaboli non ha pace

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui