contatore free

Incendi a Monreale, il PD raccoglie firme per denunciare i responsabili

"Quanto successo non può e non deve rimanere impunito", dichiara il segretario cittadino del PD Antonino Sciortino

0

Monreale – I devastanti incendi che hanno colpito il territorio di Monreale e zone limitrofe nei giorni scorsi hanno lasciato ferite profonde nella popolazione. Molti cittadini si sono ritrovati da soli a combattere contro le fiamme per difendere case e familiari, frutto di una vita di sacrifici. Eventi drammatici che hanno scosso nel profondo la comunità e che il PD di Monreale ritiene non possano passare sotto silenzio. Per questo motivo il partito ha deciso di organizzare per domenica 30 luglio una raccolta firme per presentare in seguito una denuncia alle autorità contro i responsabili di quanto accaduto.

“Quanto successo non può e non deve rimanere impunito – dichiara il segretario cittadino del PD Antonino Sciortino – né possono bastare la vicinanza morale o fisica di chi aveva il dovere di prevenire simili catastrofi con una corretta gestione del territorio”.

La raccolta firme, patrocinata dal PD di Monreale, si svolgerà dalle 9.30 alle 13 in diversi punti strategici della città: Piazzetta Vaglica, lo spazio adiacente al bar Di Giorgi a Pioppo, la piazza antistante l’Abbazia a San Martino. I cittadini sono invitati a partecipare numerosi. “Riteniamo che Monreale non meriti solo il contentino dello stato di emergenza – spiega ancora Sciortino – ma uno Stato che sia realmente al fianco dei cittadini, evitando che simili emergenze possano ripetersi”.

L’iniziativa del PD mira a coinvolgere quante più persone possibili, che con la propria firma vogliano far sentire la richiesta di giustizia e verità per quanto accaduto. Le firme raccolte verranno poi presentate assieme ad un esposto indirizzato alla magistratura e a tutte le istituzioni competenti. Si vuole così accendere un faro su eventuali responsabilità e negligenze che abbiano facilitato il propagarsi delle fiamme, provocando danni ingenti a case, aziende, infrastrutture. I cittadini chiedono chiarezza sui fatti.

La rabbia tra gli abitanti di Monreale è tanta, dopo aver visto andare in fumo in poche ore il duro lavoro di una vita. Ed è proprio questa rabbia che il PD intende canalizzare in maniera costruttiva, con uno strumento democratico e civile come la raccolta firme.

L’appuntamento è dunque per domenica 30 luglio nelle piazze indicate. “Si invita la cittadinanza tutta a partecipare alla presente iniziativa – dice ancora Sciortino -, perché riteniamo che Monreale non meriti il contentino del riconoscimento dello stato di emergenza, ma bensì uno Stato al fianco del cittadino che scongiuri le emergenze”

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.