contatore free

Orrore a Monreale, “parenti stretti” violentavano in gruppo due ragazzine

Le giovani vittime hanno dovuto sopportare violenze per oltre 11 anni

0

Per 11 anni due ragazzine, una oggi è maggiorenne, sarebbero state costrette a subire violenza sessuale dai propri familiari. Uno scenario di profondo degrado quello che viene fuori dalle indagini condotte dai carabinieri di Monreale, coordinate dal procuratore Maurizio de Lucia.

In quattro, tutti dello stesso nucleo familiare residente a Monreale, sono stati arrestati dai i Carabinieri della Compagnia di Monreale. Su di loro pesano accuse gravissime: “violenza sessuale”, “violenza sessuale di gruppo”, “lesioni personali”, con l’aggravante di aver commesso il fatto in danno di discendenti, con abuso di autorità e nei confronti di minori di anni 10. Tra i quattro arrestati c’è anche la madre delle vittime, che avrebbe saputo tutto ma avrebbe taciuto davanti a quelle efferate violenze. La donna, inoltre, avrebbe tollerato e agevolato gli abusi, tentando di coprire le responsabilità dei congiunti.

Le giovani vittime hanno dovuto sopportare violenze per oltre 11 anni. I Carabinieri hanno ricostruito episodi a partire dal 2011 fino al 2023. Le due sorelle attualmente hanno 13 e 20 anni e vivevano all’interno dello stesso nucleo familiare. Com’è possibile che in 11 anni nessuno si sia accorto di niente? Quel che è certo è che dopo anni di orrori in famiglia, le due giovani vittime sono state oggi liberate da quell’inferno che hanno dovuto sopportare per anni. I quattro arrestati, madre compresa sono in carcere.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.