Tornano nella Biblioteca Santa Maria La Nuova preziosi volumi restaurati del Fondo Antico. Dopo un accurato restauro sono tornati nella loro sede del Fondo antico della Biblioteca Comunale Santa Maria la Nuova, quattro  tomi a stampa del XVIII secolo oggetto di un accurato restauro ad opera  della ditta Giordano srl di Palermo.

A ricevere i preziosi volumi da parte dell’amministrazione comunale sono intervenuti l’assessore ai Beni culturali Letizia Sardisco e la bibliotecaria comunale Elisa Lo Coco. L’opera di pregio, ”Le pitture antiche di Ercolano e contorni incise con qualche spiegazione”, è un’importantissima testimonianza di archeologia antica compresa tra il 1757  e il 1765.

Per i volumi ormai seriamente danneggiati, sia per l’acidità degli inchiostri che ne aveva compromesso le carte interne, sia per gli agenti esterni, è stato necessario un intervento di restauro conservativo e reversibile con il rifacimento delle legature realizzato in pelle.

“Ringraziamo la Sovrintendenza ai Beni culturali – dice l’assessore Sardisco – che ha curato il restauro finanziato dall’Assessorato ai Beni Culturali e Ambientali di Palermo con il finanziamento assegnato dall’assessorato regionale dei Beni culturali e dell’Identità Siciliana, rientra in una programmazione più ampia che ha visto  anche il restauro di 14 volumi compresi nei secoli XVL-XLX selezionati tra le opere di maggior  pregio con impellenti necessità di restauro  e consegnati precedentemente”.

Seguici su Facebook
Articolo precedenteFurbetti dei rifiuti a Monreale, residenti chiedono una telecamera per stanarli
Articolo successivoUna sede Inps al Savoia, Forza Italia tuona, “Sindaco riferisca in Consiglio comunale”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui