Due ditte per il servizio rifiuti, i monrealesi rischiano di pagare due volte cifre milionarie?

0

MONREALE – Attimi convulsi negli uffici comunali di Monreale in queste ore per risolvere un problema non di poco conto, visto che in ballo ci sono numerosi posti di lavoro, la pulizia della città e, soprattutto, tanti soldi. Un consiglio comunale infuocato su questo tema si prevede domani, giorno in cui è stata convocata una seduta ordinaria.

La questione è quella relativa a chi affidare il servizio rifiuti che, come ampiamente raccontato da Filodiretto, in seguito all’interdittiva antimafia inflitta dal Prefetto alla F. Mirto, l’amministrazione aveva deciso di affidare alla ditta risultata seconda in graduatoria ma sul filo di lana era stata costretta a fare un passo indietro dopo che il Tar aveva sospeso il provvedimento interdittivo.

Dopo pochi giorni però è giunta un’altra interdittiva alla società di San Cipirello e la giunta monrealese ha proceduto ad affidare il servizio, questa volta riuscendoci, alla News System Service di Marsala. Anche questa volta però il Tar ha deciso per la sospensiva dell’interdittiva consentendo alla F. Mirto di poter continuare ad avere rapporti con la pubblica amministrazione.

Un pasticcio, secondo la ditta sancipirellese, che ora chiede di tornare a gestire nuovamente il servizio, visto che l’interdittiva è stata sospesa e non ha, al momento valore. Il Comune di Monreale si trova adesso tra l’incudine e il martello avendo già affidato il servizio alla nuova ditta di Marsala che ha anche firmato i contratti con l’intero bacino di lavoratori ex Mirto, ex Tech ed ex Ato Palermo 2.

Una bella gatta da pelare per gli avvocati del comune normanno dove si inizia a paventare il rischio di doversi vedere costretti a pagare due volte, e nel caso della Mirto con gli interessi moratori, il servizio di raccolta e spazzamento.

Si rischia di pagare il servizio due volte? A chiederlo è il consigliere comunale Mimmo Vittorino. “Domani sera, in consiglio comunale – dichiara -, chiederò al presidente di fare relazionare il sindaco in merito alla situazione che sta attraversando il Comune per fare chiarezza. Ci dica se i cittadini devono iniziare a pensare di pagare due volte il servizio”.

Rispondi