Monreale onora Salvino Mirto, una sala intitolata al Municipio

0

Al Palazzo di Città una stanza intitolata a Salvino Mirto, storico esponente della sinistra monrealese, scomparso nel novembre 2020. A Mirto è stata intitolata una sala che si trova all’interno dell’ufficio di presidenza del Consiglio comunale.

A fare gli onori di casa il presidente del Consiglio Marco Intravaia. Toccante l’intervento della moglie e del figlio di Mirto.

L’amministrazione comunale ha voluto simbolicamente riconoscere il valore politico di Salvino Mirto intitolandogli la sala riunioni della presidenza del consiglio. Presenti alla cerimonia il Sindaco Alberto Arcidiacono, i membri della giunta e il Presidente del Consiglio Comunale Marco Intravaia ,gli assessori e consiglieri comunali, il segretario generale Francesco Fragale, i familiari di Salvino la moglie Franca Sanfratello e i figli Davide e Sergio.

Il sindaco Alberto Arcidiacono ha dichiarato: “Salvino Mirto è stato un grande uomo che ha segnato un percorso politico le sue idee erano spunti per un dibattito sano e costruttivo. La forza di Savino era quello di affrontare le questioni con grande bontà d’animo per noi è stata una guida.La targa serve per ricordare un grande uomo a lui va il nostro grazie “.

“Oggi, ad un anno di distanza dalla sua scomparsa – ha detto Intravaia – ricordiamo così, insieme alla moglie Francesca, ai figli Davide, anche lui consigere comunale, e Sergio e al cognato Lillo- l’amico e il collega Salvino che con la sua scomparsa ha lasciato un vuoto incolmabile nella sua famiglia e nella vita democratica della città. Io, da giovane consigliere comunale, ammiravo la passione e la correttezza con cui combatteva le sue battaglie. Salvino ha sempre fatto parte della I commissione consiliare e ha speso gran parte del suo impegno politico e della dedizione alla città in questa sala. La targa è un piccolo gesto per rendere omaggio alla sua memoria, testimoniare affetto alla sua famiglia e mantenerne vivo il ricordo e l’esempio nella città”.

“Ringrazio tutti per questo giorno speciale – ha aggiunto la moglie Franca -per me è dura andare avanti senza di lui. “Ho avuto un grande padre – ha concluso il figlio Davide che è anche Consigliere comunale ho imparato tutto da lui e quando ho appreso di questa commemorazione ci ha reso piu tranquilli”.

A seguire è intervenuto l’ex consigliere comunale Giovanni Schimmenti della Cgil che ha aggiunto: “con Salvino Mirto ho condiviso un lungo percorso politico per la citta’ abbiamo portato avanti tante battaglie”.

SEGUICI SU FACEBOOK
Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.