I Carabinieri salvano un cucciolo investito, la storia lieto tra Monreale e Altofonte

La cucciola affidata ai volontari di Coda Amica Altofonte

0

È una storia a lieto fine quella di una cagnolina salvata dai Carabinieri a Monreale. Sembrava ormai spacciata. Era appena stata investita lungo via Altofonte. I Carabinieri in pattugliamento hanno visto il suo faccino e i suoi occhi semichiusi.  Non ci hanno pensato due volte a fermarsi.

Sembrava spacciata, poi ha aperto gli occhi

Sembrava che il destino di quella povera cagnolina, circa 5 mesi di vita,  fosse ormai segnato. Un po’ di acqua, una carezza. La cagnetta è ancora viva, si rianima. Si accende la speranza e parte subito la macchina dei soccorsi. I Carabinieri della Stazione di Altofonte, dopo averla messa in salvo, contattano l’Ufficio tecnico del Comune di Monreale. Il cane viene portato in una clinica di Palermo. Qui i  veterinari la visitano, la curano e le salvano la vita.

I volontari alla ricerca di una adozione

La diagnosi dice che il cane ha un trauma facciale ma che ha anche una vite metallica all’interno dello stomaco. Forse qualcuno ha anche cercato di avvelenarla. Ora però sta bene, potrà essere dimessa dalla clinica a breve. E’ una volontaria a prendersi cura di lei. Il gruppo animalista “Coda Amica Altofonte” cerca intanto di adottarla.  “È stata messa sotto antibiotici e fluidi – dice a MonrealeSì Serena Morgante di Coda Amica Altofonte. – Ha una vite nello stomaco e se non la espellerà dovrà essere sottoposta ad un’operazione chirurgica “. 

Il gruppo di Altofonte è anche alla ricerca del proprietario del cane o di qualcuno che possa adottarlo. “Aveva un collarino rosso aggiunge Serana Morgante – possibile che sia fuggito e qualcuno lo stia cercando”.

Rispondi