contatore free

“Nei secoli fedeli”, sette giovani monrealesi giurano fedeltà all’arma dei Carabinieri

Sono Gaia Terzo, Gianmarco Grasso, Nicoló Terrasi, Samuele Giglio, Erika Maria Sparacio, Gabriele Andaloro ed Emanuele Marsala

0

Un momento solenne e ricco di significato si è svolto nei giorni scorsi presso la Scuola Allievi Carabinieri di Iglesias, dove 7 giovani di Monreale, assieme ad altri 404 coetanei da tutta Italia, hanno giurato fedeltà allo Stato italiano, entrando a far parte dell’Arma dei Carabinieri.

I nomi di questi ragazzi sono: Gaia Terzo, Gianmarco Grasso, Nicoló Terrasi, Samuele Giglio, Erika Maria Sparacio, Gabriele Andaloro ed Emanuele Marsala. Ad assistere alla cerimonia c’erano le famiglie degli allievi, visibilmente emozionate nel vedere i propri figli compiere un passo così importante.

La scelta di entrare nell’Arma rappresenta per questi giovani monrealesi non solo un’opportunità professionale di rilievo, ma anche e soprattutto un impegno civico a servizio del Paese. Come ha sottolineato il Sindaco Alberto Arcidiacono, si tratta di ragazzi che hanno dimostrato tenacia, voglia di mettersi in gioco e spirito di sacrificio. Valori che le loro stesse famiglie hanno saputo trasmettere e che oggi rendono questi giovani un esempio per tutta la comunità.

Alla cerimonia hanno partecipato il Generale Carlo Cerrina, il Cardinale Arrigo Miglio e numerose autorità civili e militari. Un riconoscimento ufficiale dell’importanza di questo momento di passaggio, in cui dei semplici ragazzi diventano servitori dello Stato, pronti a difendere la legalità e i diritti di tutti i cittadini.

Come ha dichiarato il Sindaco Arcidiacono, vedere dei giovani monrealesi intraprendere la carriera nelle Forze Armate riempie di orgoglio e speranza per il futuro. In un’epoca in cui spesso ai ragazzi vengono offerti modelli effimeri e superficiali, questi giovani carabinieri dimostrano che esiste un’altra via: quella della disciplina, del rispetto delle regole e del mettersi al servizio degli altri e del bene comune.

Il futuro della nostra Monreale e dell’Italia intera passa proprio dai suoi giovani. Giovani come Gaia, Gianmarco, Nicoló e gli altri, che con impegno e dedizione costruiranno un domani migliore per tutti noi. A loro vanno i nostri più sentiti auguri per una carriera ricca di soddisfazioni. L’Arma e l’Italia possono contare su di voi.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.