contatore free

Lettera intimidatoria a San Giuseppe Jato, la solidarietà del sindaco di Monreale

Arcidiacono: "Bisogna fare fronte comune contro la mafia"

0

“Nell’apprendere la grave notizia dell’atto intimidatorio nei confronti del presidente del Consiglio comunale di San Giuseppe Jato, Antonino Liuzza, esprimo la mia solidarietà e il mio sostegno all’amministrazione e al sindaco di San Giuseppe Jato, Giuseppe Siviglia. Lo dichiara il sindaco di Monreale Alberto Arcidiacono che è anche presidente del Consorzio “Sviluppo e Legalità” che si occupa della gestione dei beni confiscati alla mafia. “Bisogna impegnarsi e fare fronte comune – dichiara ancora Arcidiacono – per rafforzare la cultura della legalità e tutelare gli amministratori vittime di intimidazioni”.

“Esprimo tutta la mia solidarietà al presidente del Consiglio comunale di San Giuseppe Jato Antonino Liuzza, che ha ricevuto gravi e insopportabili minacce per la sua inequivocabile condanna della mafia, in modo particolare degli autori del barbaro omicidio del piccolo Giuseppe Di Matteo. Siamo al fianco di Liuzza e di tutta l’amministrazione comunale iatina, guidata dal sindaco Giuseppe Siviglia, che sono certo continuerà nel suo impegno antimafia, e sulla via della trasparenza, come ha sempre fatto. Al collega Liuzza va la mia personale vicinanza, oltre che come componente della Commissione Regionale Antimafia, per la brutale intimidazione nei confronti della sua persona e della sua famiglia”. Il deputato regionale Marco Intravaia, componente della Commissione Regionale Antimafia, ha espresso la sua solidarietà al presidente del Consiglio comunale di San Giuseppe Iato che ha ricevuto gravi minacce per il suo impegno antimafia.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.