contatore free

Monreale in fiamme ma la solidarietà non si ferma: cittadini e Chiesa uniti

Sui social network si susseguono le dichiarazioni di disponibilità ad aiutare chi ha subito danni o ha bisogno di una mano per sistemare la propria abitazione

0

Le fiamme hanno devastato vaste aree intorno a Monreale, distruggendo boschi e minacciando le case di molti cittadini. Ma davanti a questa catastrofe, la comunità monrealese non è rimasta a guardare e si è subito attivata con gesti di solidarietà e aiuto reciproco. Nei momenti di difficoltà, lo spirito di unione e il supporto tra concittadini diventano un’ancora di salvezza.

Sui social network si susseguono le dichiarazioni di disponibilità ad aiutare chi ha subito danni o ha bisogno di una mano per sistemare la propria abitazione. “In seguito alla catastrofica situazione avvenuta nei giorni scorsi, mi rendo conto che in molti hanno avuto danni alle proprie abitazioni e non solo, ahimè. Ragion per cui mi rendo volontario nel caso in cui qualcuno di voi abbia bisogno di sistemare e/o recuperare qualcosa, o anche per qualsiasi altro tipo di aiuto nel mio possibile!” scrive un cittadino sul gruppo Facebook di San Martino delle Scale. Parole che infondono speranza e voglia di reagire, sentimenti di cui c’è bisogno dopo il dolore e lo sgomento per gli incendi che hanno distrutto il territorio.

Anche le realtà religiose del territorio, come l’Abbazia di San Martino, si sono messe a disposizione: “Anche stanotte le porte della basilica restano aperte per tutti gli abitanti della nostra frazione che ne avessero necessità”, si legge in un messaggio di solidarietà.

Non mancano poi i ringraziamenti per l’impegno delle squadre di soccorso: vigili del fuoco, forestali, protezione civile. Uomini e donne che hanno lavorato senza sosta per domare le fiamme e mettere al sicuro la popolazione. Il loro instancabile lavoro ha permesso di evitare danni ancora più gravi.

La strada per tornare alla normalità è ancora lunga, ma gli abitanti di Monreale, e di San Martino delle Scale i particolare, uniti possono superare anche questa durissima prova. La solidarietà e il supporto reciproco sono la migliore risposta per non lasciarsi abbattere dalle avversità. Insieme, la comunità saprà rialzarsi.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.